Home News VINO. 50&50 Avignonesi Capannelle 1988 annata del “decennale”

VINO. 50&50 Avignonesi Capannelle 1988 annata del “decennale”

0
26

Storia della creazione dell’imprenditore Raffaele Rossetti

Il fiorentino Raffaele Rossetti (1929-2010), vissuto per gran parte della sua vita a Roma, è stato un bravo imprenditore nel campo dei laminati plastici e, fino agli anni settanta, non aveva mai avuto esperienze nel campo Vitivinicolo

Nel 1974, seguendo il suo intuito e la sua passione, s’innamora in Toscana di un antico Casale, risalente al 1600, nella zona del Chianti, precisamente nella Località Capannelle a Gaiole in Chianti,  Provincia di Siena. In pochissimi anni, con il piglio del dirigente d’Azienda, trasforma il vecchio podere in una moderna Azienda Vitivinicola a cui da il nome di “Capannelle”: il concetto base fondativo è quello di fare solo una produzione limitata e di alta qualità.

Oggi la Società Agricola Capannelle è proprietà di James B. Sherwood, fondatore del Gruppo Orient-Express Hotels LTD che possiede alcuni tra gli alberghi più belli del mondo. L’Azienda si estende per complessivi ventuno ettari, quindici sono dedicati ai Vigneti, tre al magnifico Bosco e due all’Oliveto.

Nel 1988 la vendemmia in Toscana fu a dir poco eccezionale, e Raffaele Rossetti, con la genialità che contraddistingueva le sue iniziative, volle festeggiarla creando un “nuovo vino” che unisse, alla pari, le speciali prerogative di un Vitigno come il Sangiovese a quelle del Merlot.

Furono selezionate diverse importanti Aziende che producevano Merlot di alto livello e fu scelto quello dell’Azienda Avignonesi di Montepulciano (SI), allora proprietà della Famiglia Falvo, mentre  recentemente è passata nelle mani di Virginie Saverys, una dirigente della Compagnia Belga Marittima NV. La Saverys con Sede ad Anversa.

Nacque così il 50 & 50, eccellente miscelazione di Vino, prodotto, da Uve di due grandi Vitigni (Sangiovese e Merlot), in due importanti Aziende: Avignonesi e Capanelle.

Un Vino Rosso raro e di grande valore che invecchia in Barriques Francesi e di cui non se ne producono più di 15.000 bottiglie.

Recentemente ho stappato proprio una bottiglia di 50 & 50 Avignonesi Capannelle annata del “Decennale” 1998.

Le mie aspettative sono state ampiamente superate dalla realtà della degustazione.

Un Vino evoluto, dai riflessi intensi di un rosso rubino cupo ma vivo e brillante, aromi spessi, super gradevoli e penetranti, in bocca un’esplosione di sapori asciutti, potenti e decisi ma nello stesso tempo vellutati ed equilibrati, molto lungo e persistente, con un retrogusto elegante.

Un grandissimo Vino Rosso il 50 & 50 Avignonesi Capannelle “Decennale” 1998, un Vino che fa onore all’Enologia Toscana, a quella Italiana e soprattutto al suo inventore l’indimenticato Raffaele Rossetti.

Giorgio Dracopulos

http://www.capannelle.com

http://www.avignonesi.it