Home News Sorsi di Lune 25

Sorsi di Lune 25

0
21

E’ in pieno svolgimento  al Lucrezio Cafe’ -Villa Lucrezio -Via Tito Lucrezio Caro 40, Napoli,  l’evento delle Donne del Vino della Campania per festeggiare il venticinquennale dell’Associazione Nazionale. 

Ieri  24 giugno si è svolta con successo la prima edizione del  Wine Cocktail Show: esibizione  di giovani barman e barlady di eta’ compresa tra i 18 e i 25 anni che hanno presentato cocktail a base di vino da vitigni autoctoni della Campania delle produttrici delle Donne del Vino.  La manifestazione ha concluso  il contest partito, con il patrocinio dell’ Aibes, nel mondo del 2.0 e sui social media, indirizzato a aspiranti e professionisti. Le ricette pervenute sono risultate tutte molto colorate,  originali ed equilibrate. La selezione si è ristretta a quei  cocktail che hanno raggiunto il maggio numero di ‘mi piace’ sulla pagina facebook http://www.facebook.com/events/345107242278167/?fref=ts.

Ecco i nomi dei partecipanti. Evento ideato dall’Associazione Donne del Vino della Campania, con il patrocinio AIBES.

Federica Abbate – Fruit Explosion a base di Fiano di Avellino
Mattia Orlando – Aglianito a base di aglianico del Sannio
Roberto Panzuto – Aglianico Sangria a basedi  aglianico irpino
Simona Natale – Lady Ball  a base di falangina del Vesuvio.

Tutti i partecipanti si sono dimostrati molto professionali e sicuri di sé, alla fine, dopo molti assaggi da parte del panel di esperti l’indice di gradimento è risultato nell’ordine:

Aglianito di Mattia Orlando

Fruit Explosion di Federica Abbate

Aglianico Sangria di Roberto Panzuto

Lady Ball di Simona Natale

I partecipanti hanno ricevuto in omaggio un corso professionale Aibes e prestigiose bottiglie Magnum delle Donne del Vino. La serata si è conclusa piacevolmente con l’aperitivo offerto da Lucrezio caffè a base di fritturine e mozzarella di bufala campana Dop.

Oggi 25 giugno alle ore 17.30 si entra nel vivo dell’evento  con il Convegno:  I mestieri della Terra con le donne del vino

Interventi:

Saluto delle Istituzioni

Maria Ida Avallone –Delegata regionale delle Donne del Vino della Campania
Ugo Vuoso – Prof. di Antropologia  (SuorOrsola Benincasa);
Ludovico Roccatello – Responsabile Naz. Rete Giovani Slow Food; 
Luciano Pignataro -  Giornalista Il Mattino; 
Paolo Veronesi-Presidente Fond. Veronesi;-  Lucilla Titta Ricercatrice Nutrizionista
Virginia Gangemi – Pres- Sez.Napoli Istituto Nazionale di Bioarchitettura
Modera : Giulia Cannada Bartoli – Giornalista.

A seguire per gli studenti, laureandi, laureati, docenti e professionisti dei settori enologia, agraria e scienze enogastronomiche, il Workshop:Professione Vino: Case Histories con le Socie campane, l’enologa  Serena Gusmeri, (Tenuta Oppida Aminea Fratelli Muratori),   l’enologa e produttrice Benedetta Sorrentino (Sorrentino Vini) e  la titolare dell’azienda agricola e vinicola, La Sibilla, Restituta Somma, che  parlerà  più specificamente del mondo della terra, dell’agricoltura e dei modelli di vita rurale.  Alle 21,00 avrà inizio la Cena di Gala realizzata grazie alla partecipazione delle socie, produttrici, ristoratrici, sommelier e giornaliste. I fondi raccolti saranno devoluti direttamente alla neonata delegazione campana della Fondazione Umberto Veronesi , per sostenere la ricerca scientifica di medici e ricercatori di alto profilo.

La partecipazione alla cena è solo su prenotazione via mail all’indirizzo info.ddvcampania@gmail.com con relativa mail di conferma di avvenuta prenotazione. Infoline cena 339.878 96 02

L’evento pur godendo del patrocinio morale  del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali e della Regione Campania, non ha usufruito di alcun contributo pubblico,  ma soltanto del  sostegno degli amici e  simpatizzanti  delle Donne del Vino e del lavoro delle socie tutte .

Il menù, particolarmente ricco, ideato dalle 13 chef delle Donne del Vino, coordinate dalla ristoratrice Antonella Cosentino, sarà accompagnato da squisitezze enogastronomiche di sponsor e amici delle Donne del Vino. I vini in carta sono naturalmente quelli delle produttrici dell’Associazione. La serata gastronomica si apre all’insegna della napoletanità più autentica con  La Pizza fritta di Anna Martino e Enzo Piccirillo della  Pizzeria Masardona, nel cuore del centro storico di Napoli da generazioni,  che si prodighera’ a favore della serata  con la degustazione ” Fritta per la vita”.

Il Menù

Gabriella Ciolfi – Rist. Alos Club -Pozzuoli 
Taliello di mare con pasta e semola.

Lorella Di Porzio – Rist.Umberto – Napoli 
Tiramisu con fuscella da latte nobile in concasse di pomodoro

Michelina Fischetti -Rist.Oasis -Vallesaccarda (AV)
Cremoso di baccalà con zucchine alla scapece al profumo di menta

Livia Iaccarino- Rist.Don Alfonso – Sant’Agata sui due golfi (NA) 
Mousse di tonno con gelatina di limone

Antonella Iandolo- Rist.Il Posto Delle Rose Selvatiche- Summonte ( Av ) 
Zuppetta di lenticchie rosse con polpetta di patata in sfoglia di mandorla

Marianna Vitale – Rist.Sud Quarto 
Caprese

Mini – Caseificio Costanzo -Aversa (NA)

Mozzarelline e ricotte aversane

Ricottine di Fuscella  -  Az. Zitola (AV)

Antonella Cosentino – Il Gabbiano -Bacoli
Paella flegrea con pescato del golfo

Rosaria Galdiero -Rist.Veritas -Napoli
Pasta e fagioli e crudo di baccalà

Luisa Iodice – Rist. Fenesta Verde -Giugliano 
Tortino di riso carnaroli con melanzane, pesce spada e capperi

Antonella Rossi -Rist. Napoli Mia – Napoli 
Raviolo ripieno di cacio ricotta in salsa di piselli, fave, guanciale e pecorino

Villa Lucrezio ristorante – Napoli

Rigatone napoletano… e Pasta e patate alla maniera dello chef (pasta Setaro – Torre Annunziata)

Maria Ida Avallone- La locanda del Falerno – Cellole (CE)
Cosciotto di maiale casertano con salsa al Falerno

Rosanna Marziale -Rist.Le Colonne- Caserta
Dolce pacchero…

Anna Chiavazzo – Il Giardino di Ginevra – Casapulla (CE)
Declinazione  di pastiera al casavecchia

Carmen Vecchione- Dolciarte -Avellino 
Panettone estivo e cubi alla dolciarte

Pasticceria Brugno (Scafati)

Dolci della tradizione napoletana assortiti

Il pane è offerto dal Panificio Giuseppe Capaldo di Atripalda (AV)

Gli ‘ eventi nell’evento’.

Nel corso della serata si svolgera’ la premiazione della Donna del Fare 2013; Il premio per la Donna del Fare 2013  è stato realizzato ed offerto dall’antica Gioielleria napoletana de’ Nobili. L’azienda vanta una lunga e consolidata presenza nel settore della gioielleria a  Napoli; da oltre 60 anni contribuisce  infatti, all’affermazione del gusto e dell’abilita’ artigianale che hanno reso la tradizione orafa partenopea famosa nel mondo. Il gioiello creato per l’occasione è una collana con un ‘grappolo d’uva’  a mò di ciondolo, disegnato e realizzato interamente a  mano. Si tratta di un monile in argento brunito ed inciso, con il grappolo in oro rosa, argento, ed ametiste naturali, scelta non casuale infatti, l’ametista è la pietra di Bacco che dona spirito allegro, pur mantenendo la sobrietà. Non mancheranno sorprese, momenti musicali e di stampo culturale con un’ occhio di riguardo alle eccellenze del cibo e del vino. Durante l’intera kermesse  è previsto un raffinato sottofondo musicale del trio napoletano Vox Inside  guidato da  Marco Amoroso alla  chitarra,  una vocalist e un  contrabbasso.

Di particolare rilievo la proiezione di un ‘corto’ a sfondo enogastronomico, realizzato in forma di cartone animato dalla chef stellata e Donna del vino Rosanna Marziale delle Colonne di Caserta, dal titolo ‘La Cuoca girovaga, Fumetti di cibo alla ricerca dei prodotti di eccellenza.’ Cuoca di grande bravura e instancabile promotrice dei prodotti del suo territorio, Rosanna Marziale è anche una appassionata divulgatrice che da anni si dedica a trasmettere anche ai più piccoli l’amore, la passione e la curiosità per quello che mangiano, in questo ‘corto’ si trasforma in  protagonista di un cartone animato in cui lei, Cuoca Girovaga per vocazione, va alla scoperta dei grandi prodotti protagonisti dei suoi piatti e della sua terra. La cuoca macina chilometri per spiegare l’importanza del prodotto e della sana alimentazione nel linguaggio adatto ai bambini delle scuole materne e prime classi elementari. Un fondamentale contributo all’educazione alimentare delle  giovani generazioni.

Le sale  e gli ambienti di Villa Lucrezio saranno inoltre arricchiti dalla prestigiosa Mostra fotografica dell’artista napoletano Sergio Riccio, dedicata al Vino. Sergio Riccio è artista noto in Europa, sia per le sue collaborazioni con importanti riviste di architettura e design, sia per le mostre, personali e collettive tenute in numerose e prestigiose sedi espositive. Durante l’evento saranno esposti tre album artistici sul vino e alcuni pannelli di grandi dimensione dedicati al Vesuvio, l’immagine di Napoli. La realizzazione dell’evento è stata resa possibile anche dal prezioso contributo in sponsorship dell’Agenzia di marketing e comunicazione Love Studio di Napoli, un’abile team di giovani ed esperti professionisti attivi a 360° nell’organizzazione di eventi, in particolare nel settore enogastronomico.