Grande affluenza per A Bit of Taste

0
12
BIt 2018: showcooking

L’ultima edizione A Bit of Taste ha visto il turismo enogastronomico protagonista assoluto. La cucina simbolo di cultura e storia di un territorio raccontata
da APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani attraverso piatti e ricette di chef italiani e stranieri.

A FieraMilanoCity si sono avvicendati 46 mila visitatori, 2.550 esponenti accreditati dei media italiani e internazionali e 1.500 top buyer italiani ed esteri provenienti da 79 Paesi, con delegazioni particolarmente numerose da Centro e Sudamerica, Middle East, Est Europa, India, Russia e USA. Interesse altissimo, a testimonianza dell’elevata attenzione all’enogastronomia, per la sezione A Bit of Taste, dedicata all’importante settore del turismo enogastronomico, organizzata e gestita da  APCI – Associazione Professionale Cuochi Italiani.

Squadra vincitrice Young Chef Mistery Contest

Lo spazio è stato un crocevia di culture diverse, rappresentate da gusti culinari e piatti tipici italiani e non solo. Gli showcooking, guidati da cuochi del territorio, accompagnati dai colleghi della Squadra Nazionale APCI Chef Italia, hanno visto alternarsi i piatti rappresentativi di molte regioni italiane e di diversi stati stranieri, tra cui l’Albania, la Moldavia, la Romania, la Polonia, la Slovenia e Israele. Incontri di mondi, specialità e cibi, che attraggono ogni anno viaggiatori che vogliono comprendere i Paesi in cui viaggiano e che trovano nell’enogastronomia un’attrattiva importante.

Lo spazio A Bit of Taste è stato inoltre teatro del contest Young Chef Mistery Team – Porta il Tuo talento, alla brigata ci pensiamo noi, iniziativa dedicata a cuochi dai 20 ai 30 anni, che si sono sfidati per dimostrare il proprio talento, mettendo in gioco la propria professionalità, con una brigata e un paniere scoperto solo al momento del contest. A valutarli una giuria composta chef APCI, stellati e volti televisivi, esponenti delle principali istituzioni, stakeholder, stampa, blogger e digital influencer. Ad aggiudicarsi la vittoria, la squadra composta da Stefano Minervino, Andrea Puddinu e Federica Tavazza, supportata in cucina e sala dagli allievi dell’Istituto Alberghiero Olivetti di Monza. Per loro il premio è un viaggio enogastronomico formativo in Irlanda, in collaborazione con Bord Bia – Irish Food Board.

Sonia Re e Nello Martini

Con grande soddisfazione – commenta Sonia Re, direttore generale APCI constato la crescente importanza della cucina e del lavoro del cuoco nella creazione di progetti di turismo intelligente. La storia dei nostri territori è fatta anche di cura per i prodotti locali, di attenzione alle materie prime e di proposte che coccolino il cliente e il visitatore in ogni momento del suo viaggio. La nostra Associazione, presente in tutta Italia e in molti Paesi stranieri, continuerà a farsi promotrice di iniziative e progetti per la valorizzazione del turismo enogastronomico, in collaborazione con gli enti e le organizzazioni locali, con grande orgoglio, passione e impegno”.

Tra gli eventi che hanno animato la tre giorni di BIT 2018, la presentazione in collaborazione con Blue Sea Land e i pasticceri di Mazara del Vallo della Cassata da Guiness, la cassata più grande del mondo.