Home Degustazioni Nino Negri. Storia di una degustazione

Nino Negri. Storia di una degustazione

0
5
I vini assaggiati

Mi ritrovo nella sala degustazioni di Palazzo Quadrio, a Chiuro, insieme a Sara Maule, brand ambassador dell’Azienda Nino Negri.

Di fronte a noi sette campioni a rappresentare l’eccellenza del catalogo vini dell’Azienda. Assente giustificato il 5 stelle sfursat perché già assaggiato precedentemente.

Cuvèe Carlo Negri Metodo Classico.

Note aziendali. Questa autentica specialità è una grande espressione di qualità, eleganza e finezza dell’azienda Nino Negri. E’ uno spumante molto particolare, prodotto in minima quantità (7.000 bottiglie) a partire dal 1979. E’ dedicato a Carlo Negri, figlio del fondatore e tra i primi enologi italiani. E’ ottenuto con il metodo classico ed elaborato direttamente dalla Cantina Nino Negri. Vitigni: Nebiolo, Chardonnay e Pinot Nero.

Pupitre

Le mie considerazioni:  Spumante gradevole. Questa versione di perlage dal blend complesso, integra a meraviglia il contrasto olfattivo. Al palato la carbonica fine gli dona quel tocco di eleganza necessaria. Ottimo, voto 88/100

Quadrio Valtellina Superiore 2014  Nebbiolo 90%, Merlot 10%

Note aziendali.  Questo vino deve il nome al quattrocentesco Castello Quadrio di Chiuro, sede della cantina Nino Negri. E’ appartenuto a Stefano Quadrio, governatore della Valtellina nel XV secolo.

Le mie considerazioni:  Riflette l’essenzialità dell’impianto valtellinese. Il suo affinamento in botti grandi lo rende luminoso ed elegante. Ottimo, voto 87/100

Sassorosso Grumello Valtellina Superiore 2014  Nebbiolo 100%

Note aziendali.  Il Sassorosso è uno dei migliori terrazzamenti del Grumello (dal latino “grumus”: poggio, altura), la sottozona della Valtellina Superiore dove sorge il Castel Grumello, costruito nel 1373 e distrutto in epoca dei Grigioni nel 1526. 70% in botte grande, 30% in barriques per24 mesi.

Le mie considerazioni:  serrato e vigoroso. Marcata struttura tannica a garantire longevità. Ottimo, voto 88/100

Le Tense Sassella Valtellina Superiore 2015  Nebbiolo 100%

Note aziendali. Durante la dominazione delle Tre Leghe Grigie svizzere (1512 – 1797) e in particolare in quanto sottolineato dagli Statuti di Grosotto (SO) del 1544, le vigne migliori venivano “tense”, cioè “protette”, dai guardiani delle viti, gli “arbostrari”. Da qui il nome “Le Tense”, rappresentativo dei vigneti più vocati della sottozona Sassella… 24 mesi di affinamento. Il 70% in barriques, il 30% in botti grandi.

Le mie considerazioni:  Rosso solido, dal palato vinoso, austera eleganza. L’evidente complessità del sassella valtellinese. Ottimo, voto 88/100

Carlo Negri Inferno 2015 Nebbiolo 100%

Note aziendali: Nasce nei dintorni del fruttaio “Casa Colonica”, nel cuore della sottozona denominata Inferno, dove si trovano alcuni dei vigneti più belli della casa vinicola Negri. L’inferno è la più ristretta delle 4 sottozone DOCG Valtellina Superiore: 48 ettari (11 dei quali in conduzione diretta da casa Negri con i cru Calvario, Sopragironi, Sottogironi, Ca’ Rossa, Mazzucchi, Paradiso, Runch) tra Poggiridenti e Tresivio, lungo le pendici delle Alpi Retiche sulla sponda destra dell’Adda in provincia di Sondrio.

Il nome è dovuto alla ripida pendenza e all’alta temperatura estiva, causata dal riverbero del sole sulle rocce. “Paradiso di Bacco è quell’inferno rosso di brace e fiamma, e odore infuso di prugne e more emana,e al Paradiso è meglio preferire”, scrive l’Abate Morelli nel “Dionisos”. La produzione d’inferno di casa Negri è iniziata nel 1945. 24 mesi in botti grandi.

Le mie considerazioni: Consapevole di trovarmi di fronte un grande vino, di quelli di cui t’innamori al primo sguardo nel calice. Degustazione di prim’ordine. Grazia e nobiltà. Eccellente, voto 92/100

Vigneto Fracia Valtellina Superiore 2015  Nebbiolo 100%

Note aziendali. È la prima vigna che fa parte della storia della famiglia Negri. Questo vino, longevo per natura, di norma è al top dopo 7/8 anni di riposo in cantina, orizzontale e al buio. È un Valtellina Superiore Docg che lascia il segno. 20 mesi in barriques francesi.

Le mie considerazioni: intelaiatura tannica ben strutturata e finale lungo per questo nebbiolo marcante il suo territorio. Eccellente, voto 90/100

Carlo Negri Sfursat di Valtellina 2015  Nebbiolo 100%

Note aziendali. Lo Sfursat deriva da una selezione delle migliori uve di Valtellina sottoposte ad appassimento naturale ”Forzato”. Il vino che ne deriva è particolarmente robusto e alcolico; viene prodotto soltanto nelle annate favorevoli in quantità limitata.

3 mesi di appassimento, fermentazione in inox ed affinamento con malolattica per 20 mesi in botti grandi di rovere.

Le mie considerazioni: che dire, se non esistesse il 5 stelle questo Sfursat  primeggerebbe tra i vini della Nino Negri. Sfoggia una trama di rimandi incantevoli. Sfumature ed energia, sensualità e vigore e tanti, tanti anni davanti a sé. Eccellente, voto 94/100

“Una storia di forza e di passione, made in Valtellina”.  Chapeau!!!

 Urano Cupisti