Home News A Made in Malga con i Formaggi anche i Vini e le...

A Made in Malga con i Formaggi anche i Vini e le Birre di montagna  

0
25

Sabato 22 e  domenica 23 settembre ’12 presso il Golf Club di Asiago daremo vita a “MADE IN MALGA”, manifestazione nazionale dei formaggi di montagna.

 

All’interno della manifestazione troverete:

formaggi di malga in assaggio nelle postazioni, con la presenza dei produttori;

premiazione del “miglior formaggio Asiago vecchio e stravecchio di malga DOP” e premio speciale Asiago Prodotto della Montagna DOP”;

– degustazioni guidate da esperti, in abbinamento a birre artigianali di montagna e vini prodotti ad alta quota;

cene con chef della montagna;

– iniziative e degustazioni nelle malghe dell’Altopiano di Asiago;

– le iniziative nei ristoranti dell’Altopiano.

 

 

Orario  della manifestazione

 

banchi d’assaggio  con i produttori

· Sabato 22 settembre dalle ore 12.00 alle  18.00

· Domenica 23 settembre dalle ore 10.00 alle 18.00

 

Saranno allestiti banchi d’ assaggio con:

20 – 22  Malghe e Caseifici di Montagna che producono formaggio d’alpeggio (elenco in via di definizione)

3 birrifici di montagna: Birrificio Zahre (Sauris UD), Birra di Fiemme  Daiano (TN)  e  Birrificio Aosta (AO)

9 vini prodotti ad alta quota  * banco d’assaggio a cura di Proposta Vini

 

Biglietto d’ingresso giornaliero  a persona euro 15

 

Laboratori  con gli abbinamenti  (degustazioni guidate)

Sabato 22 settembre

Ore 14.00 – Formaggi di Malga dell’Altopiano con le birre artigianali  di montagna

Ore 16.00 – Formaggi di Malga italiane con i vini prodotti ad alta quota

 

Domenica 23 settembre

Ore 12.00 – Formaggi di Malga dell’Altopiano con i vini prodotti ad alta quota

Degustazione guidata da Angelo Sabbadin  – rist. Le Calandre Miglior Sommelier d’Italia Guida Espresso 2011

A cura di Giampaolo Girardi di Proposta Vini

 

Ore 14.00 – Formaggi di Malga italiani con le birre artigianali  di montagna

 

Ore 16.00 – Formaggi di Malga italiani con i vini prodotti ad alta quota

Degustazione guidata da Angelo Sabbadin  – rist. Le Calandre Miglior Sommelier d’Italia Guida Espresso 2011

A cura di Giampaolo Girardi di Proposta Vini

 

*Con il biglietto d’ingresso di 15 euro i laboratori sono gratuiti, fino ad esaurimento posti.

Per prenotare inviare un’email a degustazioni@cartadaformaggio.it

 

Sabato 22 settembre ore 20.30   – Golf Club  Asiago

La Cena di Gala   di MADE IN MALGA

Chef Riccardo Cunico rist. Casa Rossa

Chef Danilo Fraccaro rist. Longalaita c/o Golf Club Asiago

Chef Alessandro Dal Degan rist. La Tana

Chef Massimo Spallino rist. Minibar

In abbinamento Vini della montagna di Proposta Vini

 

Per  informazioni e prenotazioni

Ristorante Longalaita c/o Golf Club Asiago tel. 0424/463956

L’Idea di MADE IN MALGA

“Made in malga” intende rappresentare non solo una manifestazione promozionale ma un vero e proprio movimento culturale, con le seguenti finalità:

valorizzare l’agricoltura di montagna ed in particolare il lavoro e i prodotti delle malghe;

qualificare e valorizzare il formaggio delle malghe italiane e sia dei caseifici di montagna;

amplificare l’attrazione turistica che esercitano le malghe nel territorio della montagna;

dare voce ai bisogni e alle problematiche dell’attività della caseificazione in malga (leggi sanitarie, ricambio generazionale delle gestioni, canali di vendita dei formaggi, ecc. );

diffondere la conoscenza delle produzioni tradizionali di formaggio di qualità e a latte crudo, con provenienza della materia prima certa ed identificabile;

 

Anche ai fini della valorizzazione del prodotto locale, Made in Malga rappresenta un contesto qualificato, esclusivo ed aperto alla partecipazione di malghe di tutto il territorio nazionale, con l’obiettivo di rendere Asiago ed il proprio comprensorio punto di riferimento assoluto della produzione dei formaggi di montagna e del turismo gastronomico ad essi legato.

Proporre un’inedita manifestazione nazionale e, in prospettiva, internazionale; dimostrare unità d’intenti attraverso il lancio di un progetto che per la prima volta vede uniti gli enti più rappresentativi del territorio; essere strategicamente al centro del movimento che promuove i prodotti, la cultura e lo stile di vita della malga e che nei prossimi anni avrà riscontri crescenti; tutti questi aspetti rappresentano una importante opportunità affinché Asiago e l’intero Altopiano diventino la capitale naturale delle malghe.

I VINI DI MONTAGNA  A MADE IN MALGA

 

La viticoltura di Montagna è un’agricoltura eroica che viene ancora praticata più per amore che per reale interesse economico anche se, bisogna riconoscere, pian piano sta prendendo piede nel consumatore una sorta di stupore e di meraviglia sia per i vini che da queste zone provengono sia per i paesaggi che essi evocano.

Alle difficoltà di accesso e di lavoro, esclusivamente manuale, le coltivazioni in quota riservano anche difficoltà climatiche che mettono a dura prova sia le viti che la pazienza dell’uomo.

I VINI DI MONTAGNA  in degustazione a

VALDIGNE (Valle D’aosta) – CAVE DU VIN BLANC

Comuni di Morgex e La Salle, sulla sinistra orografica della Dora Baltea: di terrazzo  in terrazzo, di gradone in gradone, i vigneti arrivano fino e oltre i 1200 m. di altitudine.

 

BOLLICINA: VALLE D’AOSTE BLANC DE MORGEX ET DE LA SALLE BRUT Extréme Metodo Classico

La rifermentazione avviene tradizionalmente in bottiglia nel rispetto del disciplinare Blanc de Morgex et de La Salle metodo classico. Il primo dégorgement viene svolto dopo 9 mesi, le permanenze sui lieviti su questa linea di prodotto rimangono brevi al fine di garantire la freschezza, la mineralità e l’immediatezza allo spumante.

 

VINO BIANCO: BLANC DE MORGEX ET DE LA SALLE Vini Estremi

La filosofia produttiva del Blanc de Morgex et de La Salle Vini Estremi, si basa sul rispetto totale delle caratteristiche e della tipicità che l’uva del Priè Blanc può apportare a un vino prodotto ancora attualmente in condizioni prefilosseriche. Le tecniche di produzione vogliono riproporre le condizioni di vinificazione ottocentesche. Il vino prodotto viene sottoposto a semplici travasi, senza subire stabilizzazioni tartariche e chiarifiche.

 

 

 

VAL DI CEMBRA (Trentino) – NICOLODI

La cantina ha sede in Val di Cembra. La Val di Cembra, ripida e impervia, tra tutte le zone vinicole del Trentino, è l’unica a clima continentale, caratterizzata da estati calde, inverni freddi e da forti escursioni termiche. È climaticamente simile a molte regioni del Centroeuropa. La viticoltura, delineando il paesaggio, accomuna il mondo cembrano a  quello d’Oltralpe.

 

VINO BIANCO: VELTLINER ROSSO, vitigno tradizionale trentino. Il Veltliner Rosso è una varietà legata al mondo tedesco, ancora oggi è coltivata nelle zone di Wachau e Stiria. Fino agli anni ’60 era presente in Trentino anche ad altitudini proibitive. Era coltivato in Valsugana, in Val di Cembra e nei dintorni di Trento

 

 

VINO BIANCO: TRENTATRÈ, Ė prodotto con uve storiche trentine: Moscato Giallo (50%), Nosiola (40%) e  Veltliner Rosso (10%). Avrebbe dovuto chiamarsi TRENTINER ma le rigide norme sull’etichettatura non lo permettono.

È un vino aromatico

 

 

 

 

 

VALSUGANA (Trentino) – ANGELICA

I vigneti dell’azienda sono coltivati in Valsugana dove,  sino alla Prima Guerra Mondiale, era zona vinicola molto rinomata.

VINO ROSSO: PORTOGHESE, gradazione alcolica 10,5%, vitigno tradizionale trentino. Oggi è ancora molto presente all’interno di quelli che erano i confini dell’Impero Austroungarico. L’omonimo vino che si produce non manca mai nelle carte vino ungheresi, austriache, ceke e slovacche. La sua precoce maturazione permette la coltivazione a elevate altitudini dove le altre uve a bacca rossa non maturano. E’ per questa ragione che fu introdotto in Trentino nel corso dell’Ottocento e coltivato nei luoghi più in alto dove le altre uve non maturano.

 

VINO ROSSO: ROS DE SERS,  Ottenuto da uve tradizionali trentine: Negrara, Franconia, Rossara, Turca, Pavana, Schiava e Tintoria.

Tra Serso e Viarago, alcuni eroici viticoltori, rispettosi del ruolo di “custodi” della storia del posto, coltivano con passione le loro vigne in varie località tra Serso e Viarago all’imbocco della Val dei Mocheni.

 

 

VAL DI NON (Trentino )– ZADRA

La zona di produzione è Revò, Val di Non.

 

VINO ROSSO: GROPPELLO DI REVÒ, vitigno tradizionale trentino. È un’uva adatta alla montagna e alle forti pendenze; necessita di lunga esposizione al sole. Si coltiva solo in Val di Non a eccezione della varietà presente nel Garda bresciano con la quale però ha in comune solo il nome. Augusto Zadra, “irriducibile” di Revò, ha salvato e valorizzato questa varietà a lungo sottovalutata, dimostrandone le straordinarie potenzialità.

 

 

VALLE ISARCO (Alto Adige)– VILLSCHEIDER

I vigneti sono collocati sulla destra orografica del fiume Isarco, a un’altitudine di 700 m/slm.

 

VINO BIANCO: SYLVANER VALLE ISARCO, le uve con le quali è prodotto questo vino, derivano da un vigneto di più di 30 anni d’età, in fortissima pendenza

 

 

 

VALTELLINA (Lombardia) – NOBILI

I vigneti si estendono su una superficie di 4 ettari, tra Poggiridenti e Sondrio, in Valtellina.

 

VINO ROSSO: VALTELLINA SUPERIORE INFERNO

Profumo fine di frutti di bosco, ciliegia, erbe aromatiche, spezie. Sapore asciutto, pieno, lievemente tannico.

 

 

In collaborazione con  Proposta Vini

Proposta Vini è un’azienda specializzata nella selezione e commercializzazione di vini, spumanti, distillati e olii. È presente sul mercato da oltre venticinque anni e rivolge una particolare attenzione alle aziende che operano nel rispetto e nel mantenimento delle tradizioni dei loro territori.

Il catalogo Proposta Vini è un’affascinante viaggio alla  (ri)scoperta della straordinaria ricchezza di biodiversità presente in Italia e valorizzato attraverso progetti  come: Vini Estremi, Vini dell’Angelo, Bollicine da uve italiane, Vini nelle città italiane, Vini delle isole minori (del Mediterraneo).

 

Proposta Vini è nata come azienda di servizio e a questo principio base è legata l’intera organizzazione aziendale con

  • un servizio capillare: non esiste un minimo d’ordine e nemmeno un quantitativo   minimo per tipologia;
  • consegne rapide: i tempi di consegna, in tutta Italia, non superano i 3 (tre) giorni feriali dalla data dell’ordine;
  • servizio carta vini: gratuito per chi privilegia il nostro catalogo e/o raggiunge un certo fatturato;
  • organizzazione di incontri e degustazioni per spiegare le varie “storie” legate ai vini e alle persone;
  • lezioni frontali gratuite per chiunque voglia approfondire tematiche storiche e culturali connesse al catalogo.

 

Anche in questi tempi di omologazione Proposta Vini intende rimanere coerente a questa filosofia commerciale.

 

PROPOSTA VINI
Via degli Artigiani, 16 – Località Cirè
38057 Pergine Valsugana (Tn)
info@propostavini.com    www.propostavini.com

 

LE BIRRE DI MONTAGNA

A  “MADE IN MALGA”

 

 

In Italia i primissimi birrifici artigianali sono nati nel 1996. Oggi sono circa  400 e producono il 2% della birra che si consuma nel nostro paese. Contrariamente ad altre realtà europee l’Italia non ha un tipo di birra “tipicamente italiana”. Grazie a questo i nostri mastri birrai sono in grado di prendere il meglio da tutto il mondo ed aggiungere la creatività italiana per creare delle ottime birre!

 

La birra artigianale italiana non è né filtrata  né pastorizzata e quindi mantiene intatte tutte le sue caratteristiche nutrizionali tra cui un’alta concentrazione di antiossidanti, importanti anticancerogeni, e di vitamine del gruppo B utili per la pelle. Per questi motivi possiamo ritenere la birra artigianale qualitativamente migliore di quella “industriale”.

La scelta della materie prime di qualità è fondamentale per realizzare una buona birra artigianale: malto, luppolo, lievito e acqua. L’acqua costituisce il 90% della birra ed è l’elemento che fa la differenza.  I birrifici di montagna che godono di un’acqua pura e limpida sono facilitati a produrre birre buone e fragranti!

 

Zahre beer Sauris  (UD)

Questo birrificio è nato nel 2000 è situato a 1450 metri. E’ una birra artigianale di elevata qualità, integrale, non filtrata né pastorizzata, fatta a bassa fermentazione con acqua di fonte.  Zahre beer mantiene un gusto pieno, rotondo, unico, proprio perchè non impoverito da processi industriali che alterano la natura degli ingredienti. E’ una birra viva… E’ come il latte fresco o lo yogurt naturale: un prodotto puro, senza coloranti e conservanti, che deve essere conservato in frigo a una temperatura di 4°c fino ad un massimo di 6 mesi.

Le birre prodotte sono 4,  tutte lager su base pils.

 

Birre in degustazione:

  • Chiara pils 5° Alc., fresca bionda, classica, colore paglierino, aroma leggero con delicata fragranza di lieviti e un gradevole sapore fruttato.
  • Canapa 5° Alc., chiara su base pils, dal raffinato aroma di foglie e fiori di canapa campagnola italiana, con un gusto levigato: una birra insieme corposa e delicata
  • Rossa Vienna 6° Alc.,  dal malto maggiormente tostato di un’antica ricetta viennese, il colore rosso ambrato, ed un aroma secco, intenso e profumato.
  • Affumicata 6° Alc., colore rosso scuro, caratterizzata da un’ottima rotondità ed un persistente ed inconfondibile aroma di malto d’orzo affumicato

 

Mastro birraio Sandro Petris

 

Sauris Agribeer sas

Fraz. Sauris di sopra, 50 – 33020 Sauris – UD

tel. e fax +39 0433 866314
distribuita da Diexe


Birra di Fiemme Daiano (TN)

Nasce nel 1999 è situato a 1350 metri e usa acqua di fonte. Creata da Stefano Gilmozzi che in Val di Fiemme ha voluto riportare la birra artigianale, recuperando un antica tradizione, ormai quasi estinta, ed iniziando a produrre una birra “unica”, perché fatta con i luppoli migliori e malti selezionati.

Il risultato è la “Birra di Fiemme”, dissetante, di media amarezza, con un tenue aroma di luppolo ed un retrogusto asciutto leggermente acidulo e fruttato. Una birra volutamente non pastorizzata che, priva di conservanti e stabilizzanti.

 

Birre in degustazione:

  • Fleimbeer Alc. 4,8 %, bassa fermentazione La Fleimbier è una birra chiara con schiuma fine e cremosa. Questa bionda, tipo “Helles”, presenta una frizzantezza media, un corpo rotondo ed un amaro appena percettibile. L’ aspetto è leggermente velato, la finezza olfattiva è gradevole e l’equilibrio gustativo notevole. L’ aroma vegetale, di malto e nocciola,le conferisce un gusto dolce-amaro. In complesso la birra è rotonda, facile e piacevole da bere.
  • Larixbier Alc. 5,4%  birra a bassa fermentazione, ambrata con schiuma compatta ed aderente.

Questa rossa, tipo “Marzen”, ha una frizzantezza media, un corpo rotondo ed un amaro moderato. L’aspetto è velato, la finezza olfattiva è attraente e l’equilibrio gustativo notevole. L’aroma è di malto, luppolo e caramello leggero, con sensazioni di caffé e prugna. Il gusto è acido-amaro.

  • Weizen Alc 4,8%, alta fermentazione. Questa viene fatta con malti d’orzo e frumento, è particolarmente aromatica, non filtrata e dall’aspetto opalescente. Viene inoltre utilizzato un particolare lievito che apporta al prodotto un delicato aroma di chiodi di garofano. Birra fresca e dissetante, poco amara, ottima per l’estate.
  • Lupinus Alc 5,8%,  La Lupinus è una birra ad alta fermentazione rifermentata in bottiglia, dal colore ramato intenso. L’ ingrediente fondamentale, oltre ai malti d’orzo e i luppoli, è una varietà di lupino, coltivato ad Anterivo, piccola località montana dell’ Alto Adige. Questa varietà prende nome di “Caffè di Anterivo” e costituisce una specialità autoctona, sia dal punto di vista botanico che della tradizione culturale. La birra Lupinus emana un piacevole profumo floreale, con qualche accenno di fruttato. La schiuma è abbastanza persistente ed il gusto ricorda la nocciola, il cacao ed ovviamente il caffè tostato.
  • Nòsa Alc. 6 %, alta fermentazione.  Questa birra è nata dalla voglia di trasmettere le tradizioni, il tentativo di ricreare l’aroma ed il gusto dell’antica ricetta utilizzata più di un secolo fa nella birreria di Predazzo.Utilizzando malti tostati similmente a come venivano tostati in passato, luppoli forti come quelli selvatici della Valle di Fiemme e lieviti ad alta fermentazione provenienti da un antico ceppo di lievito d’abbazia Il risultato è una birra buona, forte, rustica e nostra (“Nòsa”), della Valle di Fiemme, che rispecchia la birra prodotta nel territorio. Corposa, di colore ambrato-dorato; ha un amaro spiccato e deciso, presenta note erbacee e caramellate nel gusto ed emana un profumo quasi floreale.

 

Mastro birraio Stefano Gilmozzi

 

Birra di Fiemme di Gilmozzi Stefano

Via  Colonia n° 60 – 38030 Daiano (TN)

Tel: 0462.479147 Fax 0462.231312

distribuita da Diexe

 

 

 

 

In collaborazione con

Diexe s.n.c.  – Distribuzione birre artigianali italiane

Roberto Miotello  tel 340 1074238

www.diexe.it   robmio@diexe.it

 

Birrificio AOSTA

Il Birrificio Aosta nasce dall’iniziativa di due amici, Fulvio e Mauro, che arrivando da esperienze diverse decidono di unirsi per dare vita al primo Birrificio Artigianale Valdostano. Nel mese di agosto 2008 l’idea prende forma ed esattamente un anno dopo, il 7 agosto 2009, la struttura viene inaugurata.

Il Birrificio Aosta è un Brew-Pub, termine che sta ad indicare che all’interno della stessa attività viene prodotta birra cruda (non pastorizzata e non filtrata) con metodi artigianali.

Il Birrificio Aosta ha una produzione costante di 7 birre.

 

 

Birre in degustazione:

  • Loiren Alc. 4,6  %   Birra di frumento in stile bavarese con aroma fruttato e persistente. Basso tono di amaro e corpo esile per risaltare il sapore del frumento. Birra equilibrata e molto beverina, tipicamente estiva.
  • Monblanche Alc. 5,4 %   Birra di frumento e segale coltivata in Valle d’ Aosta. In stile bavarese con aroma fruttato e persistente. Basso tono di amaro e corpo esile per risaltare il sapore del frumento. Birra equilibrata e molto beverina, tipicamente estiva
  • Apa: Alc. 5,4 %  Pale Ale bionda, con aroma fruttato, mieloso e persistente. Tono di amaro

bilanciato dal retrogusto di miele. Birra molto equilibrata e di facile beva,

  • 50 Ale Alc. 5,4 %  Ale celebrativa, con intenso aroma di agrumi. Tono di amaro persistente ma delicato, al palato si presenta setosa e secca. Unica nel suo genere..
  • Jured Alc. 5,8%   Ale ambrata tendente al rosso; aroma con note dolci, frutta secca, caramello e caffè. Tono di amaro elevato bilanciato dalla dolcezza del buon mix di malti, tra i quali c’è del farro maltato e dal miele della Valle d’Aosta. Birra equilibrata e beverina.
  • Excalibeer Alc. 7,4%   Strong Ale ambrata di stile belga, con aroma fruttato e persistente. Corposa e saporita, con tono di amaro elevato a contrasto della elevata dolcezza dei malti e del miele della Valle d’Aosta. Una birra che non si dimentica!
  • Corsara Nera Alc. 5,6 %   Birra scura in stile Robust Porter, con aroma di caffè, cioccolato, liquirizia e legno. Tono di amaro elevato. Birra secca, equilibrata e beverina.
  • Noëla: Birra Di Natale Ambrata scura con riflessi vermigli la Noëla si caratterizza per una spiccata aromatizzazione ottenuta con l’impiego di malti di alta qualità e l’aggiunta di spezie. Il gusto lievemente speziato ha avvolgenti note alcoliche, con sentori di uvetta prugne frutta secca e caramello che vanno ad equilibrare il buon tono d’ amaro di luppoli finemente selezionati. Queste caratteristiche rendono la Noela idonea all’abbinamento ai piatti agro-dolci, ma anche ottima da gustare semplicemente con i propri familiari e gli amici accanto ad un caminetto acceso ( e del buon cioccolato).

 

Mastri Birrai Toson Mauro e Fulvio Beata

 

Birrificio AOSTA

Località Grande Charrière 15

Saint-Christophe  – 11020  Aosta

Telefono:     +39 0165 31604

info@birrificioaosta.it    www.birrificioaosta.it

 

 

Malghe e Caseifici di montagna che partecipano a Made in Malga

 

  • MALGA PORTA MANAZZO Località Porta Manazzo,   Asiago (VI)
  • MALGA VERDE Conco (VI)
  • MALGA LARICI Località Larici Asiago (VI)
  • MALGA PUSTERLE Localita’ Ghertele  Asiago (VI)
  • MALGA I LOTTO VALMARON El Tabaro   – Enego (VI)
  • CASEIFICIO FINCO -  Enego (VI)
  • AZ. AGRICOLA WAISTER – Canove di Roana (VI)
  • CASEIFICIO PENNAR Asiago (VI)
  • LE  SAPALET Rossinière  (CH)
  • MALGA LAGO DELLA CASERAValtellina (SO)
  • MALGA TRELA Parco Nazionale dello Stelvio – Alta Valtellina  (SO)
  • MALGA PIAN BRES Località Pian Bres  – Donato (BI)
  • ALPEGGIO GRANGE NOLLO  e  GRANGE  BIJOI  – Castelmagno (CN)
  • PRESIDIO MONTE VERONESE – Monti Lessini  (VR)
  • MALGA SAN GIACOMO  – Prato Carnico (UD)
  • MALGA LOSA -  Comune  di  Ovaro  (UD)
  • MALGA MURE – Paderno del Grappa (TV)
  • PRODUTTORI DELLA VAL D’OSSOLA -  Verbania

 

 

 

MALGA PORTA MANAZZO Az. Agricola Rodeghiero Antonio – Altezza 1738

Località Porta Manazzo, – 36012 Asiago (VI) – Tel.   0424/462591   email: info@rutzer.com

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”. L’azienda svolge attività di agriturismo. Al pascolo sono presenti vacche di “Burlina”, una razza autoctona, introdotta dai Cimbri intorno all’anno 1000. Le casare della malga non sono molto distanti dalla sella di Porta Manazzo che si affaccia sulla trentina Val di Sella. Un sentiero porta in breve tempo alla casa di Alcide de Gasperi; d’estate lo statista spesso lo percorreva per portarsi su questi pascoli che amava in modo particolare. Nelle immediate vicinanze è presente un rifugio alpino e da qui parte il Sentiero della Pace, percorso che attraversa l’intero territorio dell’Altopiano, per poi congiungersi all’omonimo sentiero Trentino, entrambi realizzati a ricordo degli eventi della Prima Guerra Mondiale.

 

MALGA VERDE Fattoria Cortese Soc. Agricola S.S.

Via Rovera, 3 – 36062 Conco (VI) – Tel.   0424/407220

http: www.malgaverde.com  email: info@malgaverde.com

Formaggi in degustazione: l’Asiago pressato DOP “Prodotto della montagna” (fresco) e l’Asiago stagionato DOP “Prodotto della montagna” (vecchio e stravecchio).

Malga localizzata nei pressi della strada che da Asiago porta a Rubbio. Alla fine degli anni Settanta era stata trasformata in un’azienda zootecnica stabile ma, dopo alterne vicende, è ritornata recentemente ad essere un alpeggio stagionale. I pascoli sono molto produttivi perché di bassa quota e migliorati, tanto che quelli più pianeggianti sono stati trasformati in prati. Tuttora sono in atto lavori per una nuova costruzione di casare e stalloni.

I fratelli Cortese dopo 25 anni di esperienza come allevatori, hanno deciso nel 2003 di iniziare a trasformare il proprio latte presso Malga Verde, situata in località Val Lastaro in comune di Conco . La malga è immersa nel verde dell’Altopiano di Asiago a 1054 metri di altitudine. Grazie alla ristrutturazione avvenuta nel 2000 ad opera del Comune di Conco, si sono verificati i requisiti per l’ottenimento del bollino CE (unica malga dell’altopiano).

 

 

MALGA LARICI Località Larici Asiago – Altezza 1625

Gestita dall’Az. Agricola Frigo Roberto

Via Dante, 103 – 36010 Canove di Roana (VI) – Tel.    0424/692224

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”

Il nome stesso della malga fa intuire la presenza del larice, bellissima conifera di alta quota che in questa area forma un bosco esteso. La malga è molto soleggiata perché l’esposizione prevalente dei suoi pascoli è verso sud. d’estate e d’inverno è punto di partenza per le escursioni verso Cima Portule, Meatta, Campogallina e tutta la “zona Alta”. Tenendo l’orecchio, all’arrivo della primavera è facile sentire il canto d’amore del gallo forcello. Produzione Asiago DOP Stagionato.

 

MALGA PUSTERLE Roana  Strada della Valdassa, Localita’ Ghertele – Altezza 1291  Roana

Az. Agricola Basso Mario  Sede azienda: Via Bettinardi, 10 – 36050 Bressanvido (VI) – Tel.   0444/660529       - Fax 0444/660529

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”

Bella malga posta sul versante nord del monte Verena, circondata da bellissime peccete e abetaie e dai pascoli produttivi e sempre verdi per la loro giacitura. A sud si ammira la parete a strapiombo del monte Verena, a est il lungo crinale di Cima Portuale e a nord ovest Cima Larici e i bei boschi di Manazzo. Dalla casara parte un sentiero pianeggiante che porta alla “Mulattiera dei forestali”, percorso in mezzo ai boschi ricco di emergenze floro-faunistiche e antico passaggio di confine, il sentiero del tabacco, ora percorso naturalistico attrezzato.

 

MALGA I LOTTO VALMARON El Tabaro  Az. Agricola Dalla Palma Andrea E Paolo -  Altezza 1389

Via Tabaro, 30 – 36052 Enego (VI) – Tel.     0424/490763  - Fax 0424/490033

Formaggi in degustazione: Asiago DOP Stagionato “Prodotto della Montagna”.

La malga si affaccia sulla Valsugana, attraverso la Val di Tana. Si notano dalla bocchetta i caratteristici casoni, strutture dal grande tetto a quattro falde, la cui copertura una volta veniva realizzata in paglia, ora invece in lamiera. Pascoli dai ripidi versanti, utilizzati d’inverno come piste da sci alpino, del comprensorio chiamato “Enego 2000”. Non lontana la cima del monte Lisser, e i ruderi conservati in buono stato dell’omonimo forte italiano.

L’azienda svolge attività di agriturismo.

 

MALGA  CAMPOROSSIGNOLO Loc. Monte Corno,  Lusiana  Altezza 1161 mt

Gestita dall’Az. Agricola Nicolin F.lli  con sede in Via Nicolin, 22 – 35010 San Pietro in Gù (PD) – Tel.     049/5991447     La malga si estende lungo la strada che da località Osteria Fontanella porta a Monte Corno. Malga pianeggiante dove spesso ristagna durante le prime ore del mattino vapore acqueo, creando una nebbia piuttosto fitta. I suoi pascoli si insinuano in strette fasce all’interno di un bosco di abete rosso e bianco. Nelle vicinanze sono localizzate grotte carsiche, alcune con uno sviluppo di più chilometri. D’inverno passano le piste del Centro Fondo Fontanella. Produzione Asiago DOP Fresco e Stagionato “Prodotto della Montagna”

L’azienda svolge attività di Agriturismo.

 

MALGA TRELA Parco Nazionale dello Stelvio – Alta Valtellina  Altezza m. 2170

Bormio -  Loc. Cancano  (SO)    Telefono  +39 0342-1895696

Formaggi in degustazione: Bitto, Casera e Scimudin

www.rini.it  info@rini.it

L’agriturismo Malga Trela è stato realizzato in uno degli alpeggi più antichi del Comune di Bormio. Quest’ampia e verde conca è stata infatti utilizzata fin dal 1600 per effettuare il pascolo estivo d’alta quota. La malga, oltre ad una cucina basata sui piatti tipici della zona, offre la possibilità di acquistare direttamente prodotti caseari quali burro latte e formaggio. E’ anche l’ideale punto di ristoro per una piacevole giornata immersi nella natura incontaminata e negli splendidi scenari che offre il Parco Nazionale dello Stelvio: sono numerose le escursioni possibili nella zona sia a piedi che in mountain bike.  Nei suoi pressi esistono anche dei tracciati dedicati all’arrampicata.

 

CASEIFICIO FINCO di Finco Gianfranco

Via Lecche, 42 – 36052 Enego (VI)    Tel.  0424/490149  - Fax 0424/493049

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”

Il caseificio Finco di Enego nasce nei primi anni 60 dalla volontà di Gianfranco di poter trasferire il suo patrimonio culturale sui formaggi, tramandato dal padre Florindo e prima ancora dal nonno, maestri casari delle malghe dell’altopiano di Asiago. In questa azienda si produce con sistemi ancora artigianali Asiago fresco e stagionato seguendo antiche e segrete ricette di famiglia, tramandate negli anni. Tutto il latte viene raccolto giornalmente solo ed esclusivamente nell’altopiano dei sette comuni, conferendo ai nostri prodotti sapori unici e prelibati che profumano di fiori di montagna.

 

AZ. AGRICOLA WAISTER di Rela Riccardo

Via Waister, 46 – 36010 Canove di Roana (VI)

Tel.   0424/450101    Fax 0424/450101

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”

Azienda Agricola che trasforma direttamente il proprio latte.

Trasferendosi a Canove di Roana all’inizio del novecento, Antonio Rela, con poche vacche, avvia l’attività di trasformazione di latte e carne del proprio allevamento in ottimi formaggi e insaccati. La tradizione viene tramandata, di padre in figlio; già nel secondo dopoguerra l’azienda si è ampliata, ed ha continuato ad ingrandirsi tanto che oggi, con la conduzione di Riccardo Rela conta più di 120 animali da latte. Per più di trent’anni, gli animali dell’azienda Waister sono stati portati in alpeggio durante i mesi estivi, presso le malghe in quota. Dal 2006, invece – con la costruzione dei nuovi locali del caseificio e del nuovo spaccio – tutte le attività di trasformazione e vendita sono state trasferite a Canove, presso l’azienda, dove formaggi e insaccati vengono ancora prodotti con la stessa cura e con lo stesso amore di cento anni fa: nel rispetto della tradizione, con un tocco di modernità. Presso l’azienda è possibile fare degli suntini agresti.

 

CASEIFICIO PENNAR  ASIAGO Soc. Coop. Agricola

Via Pennar, 313 -  Asiago   (VI)

Tel.   0424/462374     www.caseificiopennar.it   email: caseificio.pennar@tiscalinet.it

Formaggi in degustazione: Asiago Dop Stagionato “Prodotto della Montagna”

L’Altopiano dei Sette Comuni è un ampio susseguirsi di pascoli e foreste in un ambiente esente da fabbriche e da importanti vie di comunicazione. Tutti i prati e pascoli sono concimati con sostanze naturali come avveniva nei secoli scorsi.

Il Caseificio Pennar Asiago, costituitosi nel 1927, è situato a un’altezza di 1070 metri s.l.m e attinge tutto il proprio latte dall’Altopiano esclusivamente da aziende agricole e malghe dell’Altopiano. l’alimentazione delle mucche prevede il rispetto di un rigido protocollo senza l’ausilio di insilati e sostanze fermentate. Questo permette di ottenere un latte di qualià superiore particolarmente adatto alla realizzazione di formaggi di gran pregio. Il Caseificio Pennar Asiago è fra i più blasonati caseifici al mondo. Sono numerosissimi i riconoscimenti ottenuti in molteplici manifestazioni di carattere regionale, nazionale e internazionale. Già nel lontano 1930 il Caseificio Pennar Asiago veniva premiato con Medaglia d’Oro all’Esposizione Internazionale di Parigi.  Da allora i premi si sono susseguiti sia per l’Asiago Pressato che per l’Asiago d’Allevo, per il Vezzena (Asiago d’Allevo di montagna di produzione estiva) e per il Grana Padano. I riconoscimenti più recenti riguardano l’Asiago Stravecchio capace di conquistarsi tre podi in altrettante edizioni delle Olimpiadi Internazionali dei formaggi di montagna.

 

LE  SAPALET

Rte du Revers 11  – 1658  Rossinière  (CH)     Tel. 0041 26 924 54 60

info@sapalet.com     www.sapalet.com

Formaggi in degustazione: Berger d’Enhaut, Estivaz, Sapalet e Fromage Trais

Bisogna percorrere per 2 ore su una strada accidentata per scoprire i pascoli di Sapalet. E ‘immerso in un anfiteatro di montagne dominate dal Dent de Corjon. E’ qui che il gregge di pecore  da latte, trascorrerà l’estate ben custodito dall’asino e da due cani da guardia dei Pirenei. Ogni giorno il raro e prezioso latte di pecora di alta montagna viene affidato al formaggio e lo trasformerà in tome di freschi formaggi stagionati e stagionati. O…  in squisiti yogurt cremosi!

 

 

MALGA LAGO DELLA CASERAAltezza m. 1960, Valtellina. 
Località Lago della Casera   23010 Albosaggia (Sondrio)  Gestita dall’ Az. Stella Orobica  di Albosaggia  (SO)

Formaggi in degustazione: Bitto dop, Bosagella, Valtellina Casera dop e Mattonella. 
Gestita dall’azienda agricola Stella Orobica, a conduzione familiare, che offre sia un servizio di ristoro che di alloggio. Vengono allevati bovini (una cinquantina di capi) e animali da cortile, grazie ai quali si producono formaggi e salumi. Vi è infatti un caseificio in cui il latte viene lavorato crudo, consentendo a chi assaggia i formaggi di assaporare tutto il gusto del latte ottenuto dall’alimentazione prevalentemente composta da fieno e erba durante l’estate. Dalla secolare esperienza degli avi della famiglia Murada, alle nuove pratiche e tecnologie, tutto è rivolto alla qualità e bontà dei prodotti, acquistabili anche nel punto vendita all’interno dell’agriturismo.
Con alloggio, apertura: 20 giugno / 15 settembre
Raggiungibile a piedi, possibile servizio navetta – Agriturismo in famiglia
Telefono: +39 0342510161       
info@stellaorobica.com   www.stellaorobica.com

 

 

MALGA PIAN BRES Località Pian Bres  – Donato (BI)  Altezza metri  1200

Prodotti in degustazione:  Toma Biellese a latte crudo, Maccagno

Distribuito da Botalla s.r.l.  – Biella

Tel 015-28163

www.botallaformaggi.com    info@botallaformaggi.com

 

ALPEGGIO GRANGE NOLLO  e  GRANGE  BIJOI  – Castelmagno (CN)

Prodotti in degustazione: formaggio Castelmagno d’Alpeggio e Ginepy di Castelmagno (liquore)

Il Castelmagno d’Alpeggio viene prodotto in alpeggi situati al di sopra dei 1600 metri di quota, là dove grande è la fragranza delle erbe foraggere e straordinaria è la varietà e la ricchezza della flora prativa, composta di graminacee dei generi “poa” e “festuca” che esaltano le caratteristiche organolettiche del formaggio. I malgari lavorano esclusivamente il latte delle proprie vacche, che vivono allo stato brado e che conserva il sentore dei fiori e delle erbe dei pascoli da cui proviene. E’ assolutamente vietata la somministrazione agli animali di insilati o di mangimi o di sottoprodotti industriali. E’ vietato il ricorso a fermenti lattici nella lavorazione.

Distribuito da  LA MEIRO  Terre di Castelmagno S.r.l

Via Comunale 11  S  – 12020 Castelmagno  (CN)  Tel.  (+39) 338 6261222

www.terredicastelmagno.com   terredicastelmagno@hotmail.com

 

 

PRESIDIO MONTE VERONESE

Prodotti in degustazione: Monte Veronese d’allevo prodotto con latte di malga

La montagna veronese è particolarmente adatta al pascolo: i Lessini sono esposti a mezzogiorno, non hanno grandi pendenze e hanno manti erbosi con un lungo periodo vegetativo che consentono un periodo d’alpeggio più lungo del consueto. È naturale quindi che si sia sviluppata una tradizione casearia legata alla produzione di formaggi vaccini, quasi sempre ottenuti caseificando il latte che aveva già subito una prima scrematura destinata alla produzione del burro.

Il Monte Veronese del Presidio ha una grande attitudine alla stagionatura prolungata, un formaggio adatto a essere consumato a fine pasto.

Consorzio per la tutela del formaggio Monte Veronese D.O.P.

vicolo Mattielli, 11 – Soave (Vr)

info@monteveronese.it   www.monteveronese.it

 

 

MALGA SAN GIACOMO  – Prato Carnico (UD) – Altezza m. 1.617

Prodotti in degustazione: formaggio a latte vaccino, ricotta fresca ed affumicata.  Gestita da Az. Agr. : Granzotti Morena  di  Arta Terme (UD)

Si possono comunque degustare le produzioni aziendali nei periodi da fine giugno a inizio settembre.

Tel 339 / 40 49 184

 

MALGA LOSA -  Comune  di  OVARO  (UD)   Altezza  m. 1.765

Az. Agr.: PETRIS  Gianni – Ampezzo   (UD)

Tel. 0433 – 80 855  In malga  possono comunque degustare le produzioni aziendali nel periodo di alpeggio.

In degustazione formaggio a latte misto (vaccino – caprino), ricotta fresca ed affumicata.

 

 

MALGA MURE – Paderno del Grappa  (TV)  Località  Val delle Mure  Altezza m.  1342

Prodotti in degustazione: Morlacco e Bastardo del Grappa

Azienda di 130 ettari con allevamento bovini e svolge attività di agriturismo.

Rappresentata da:  A.Pro.La.V.  V.lo Mazzini 2/4 – 31020 Fontane di Villorba (TV)

Tel.     0422-422040

 

PRODUTTORI DELLA VAL D’OSSOLA

Az. Agr. DELLA PIAZZA MARINA Trontano (VB). In degustazione:  Toma Alpe Monscera (Ossola)

Az . Agr. PORTA LAURA -  Malesco, VB  in degustazione:  Toma  Alpe Cortina (Val Vigezzo)

Famiglia OLZERI In degustazione:  Toma  Alpe Crampiolo (Devero)

Area di confine tra Piemonte e Lombardia, le valli ossolane e con esse la Val Grande.  Antica è la tradizione casearia, documentata addirittura prima dell’anno Mille. Molto interessanti l’Ossolano d’Alpe (a latte intero) e l’Ossolano o Mezzapasta o Spress (a latte parzialmente scremato). Ottimi anche i formaggi caprini. L’allevamento delle capre, che per almeno otto-nove mesi all’anno avviene al pascolo, è importante anche per la carne e per i salumi.

Rappresentati da:  La Casera di Eros Buratti
Piazza Ranzoni, 19 -  Verbania (Vb)

Tel. +39 0323 581123  www.formaggidieros.it