Home Primo piano Castellani ancora protagonista del red carpet al 69° Festival di Cannes

Castellani ancora protagonista del red carpet al 69° Festival di Cannes

0
21

Sarà lo sponsor vino del padiglione americano con il marchio di vini biologici ZioBaffa ed il nuovo Prosecco

Un altro anno tra le star del cinema mondiale a rappresentare la qualità italiana. L’azienda toscana Castellani, infatti, sarà lo sponsor vino del padiglione americano (sicuramente tra i più gettonati al Festival) con il marchio di vini biologici ZioBaffa ed il nuovo Prosecco.

La storia del marchio ZioBaffa è veramente uno specchio della filosofia della Castellani. Nel 2012, infatti, Piergiorgio Castellani, direttore commerciale dell’azienda toscana, entra in contatto con Jason Baffa, regista americano indipendente, che ha in progetto di realizzare in Toscana un docu-film sul vivere italiano.

Attraverso la storia di viaggio di un surfista statunitense, Chris Del Moro, noto free-surfer e modello, che viene in Italia a ritrovare le sue origini e si innamora dell’Italian life style, il regista racconta le nostre tradizioni, i nostri paesaggi ed il connubio tra la natura ed il nostro vivere quotidiano. «Spesso voi italiani date per scontate cose che non lo sono. Dal tramonto sulle vostre colline, ai sapori del vostro formaggio tipico e del vino locale», spiegò Baffa al tempo.

Castellani diventa il co-produttore del progetto cinematografico e la Tenuta di Poggio al Casone il quartier generale dell’intera troupe. La Tenuta Poggio al Casone di proprietà della famiglia Castellani è un vero e proprio paradiso nel comune di Crespina, a pochi chilometri da Pisa, una sorta di “giardino botanico viticolo” condotto con metodi integralmente biologici  in collaborazione con l’Università di Pisa e altri istituti di ricerca ,dove si producono vini che sono il frutto di attente selezioni clonali e costanti ricerche sul suolo, vini che da anni sono ormai un vero successo internazionale.

La filosofia del film – uscito lo scorso anno con il titolo Bellavita – e quella della famiglia Castellani si sposano a tal punto che nasce quindi anche progetto enologico che prende il nome di ZioBaffa appunto, con due vini: un Bianco ed un Toscano biologici (che saranno i protagonisti a Cannes).

Quest’anno insieme ai due vini fermi, farà il suo ingresso sul red carpet anche il nuovo Prosecco, un’altra espressione della filosofia che sta alla base del progetto Zio Baffa.

Durante il 69 Festival che si terrà nella cittadina francese dal 11 al 22 maggio le star di Hollywood avranno così il piacere di bere non solo un vino, ma anche una visione di produzione ed aziendale tutta italiana.

Il nuovo Prosecco in pillole

Questo Prosecco DOC è prodotto da uve biologiche, coltivate nei vigneti collinari della provincia di Treviso in Veneto, nel pieno rispetto di tutti i criteri UE per l’agricoltura biologica. La fermentazione ad opera di lieviti selezionati, è condotta alla temperatura costante di 18° C e termina in 8-10 giorni. Dopo un periodo di stoccaggio si procede ad un sapiente coupage per ottenere la cuveè di Prosecco base frizzante. Segue la filtrazione della base in autoclave, dopo l’aggiunta di mosto concentrato rettificato e di lieviti selezionati avviene la presa di spuma (metodo Martinotti Charmat) alla temperatura di 14-15°C. Ottenuti i livelli desiderati di pressione, alcol e zuccheri si procede con la stabilizzazione a freddo. Non è un prodotto OGM and è fatto con il metodo Martinotti-Charmat. Bottiglia ed etichette sono composte da materiali Riciclati.

 

Per maggiori informazioni visita: www.ziobaffa.comwww.bellavitafilm.com