Home Degustazioni Corte Canella, nel cuore della Valpolicella

Corte Canella, nel cuore della Valpolicella

0
27

Una produzione contenuta, tre etichette, di buona complessità con una loro personalità

Di Corte Canella scrissi nel 2012: «Cellore d’Illasi, un piccolo paesino a un tiro di schioppo da Verona, nella mitica Valpolicella, un astro nascente, Corte Canella, un amore a prima vista o meglio al primo bicchiere».

Me lo servì Veronica Venturin, perito agrario ma nello stesso tempo, come in tutte le aziende a conduzione rigorosamente familiare, cantiniera, venditrice e addetta all’accoglienza clienti.

Con il suo fare semplice e dolce, racconta di come tutti lavorino per passione, per amore della terra, per la riuscita del loro progetto, tante idee, tante cose da fare, sono nati da poco e hanno un mondo nuovo, duro tutto da esplorare.

Per ora una impeccabile, nuovissima cantina e alcuni appezzamenti di terreno nella Val di Illasi, tramandati da ben quattro generazioni, dal 2000 coltivati a Corvina, Rondinella, Corvinone per produrre Valpolicella Superiore e Amarone.

Nella zona del Soave i vitigni di Garganega e Trebbiano, utilizzati per il bianco veronese Igt La Vero. Una produzione contenuta, tre etichette, di buona complessità con una loro personalità.

Possiamo bere subito sia il Vero sia Valpolicella superiore mentre per l’Amarone lasciamolo riposare in cantina, affinché l’amalgamarsi di tutte le componenti e caratteristiche possano esplodere nel bicchiere.

 

Amarone della Valpolicella 2008 – 16°

60 % Corvina – 20 % Corvinone – 20 % Rondinella.

Colore rubino molto concentrato

Al naso é già loquace e gioca subito sulla frutta rossa, amarena, mora, lampone e gelso, per poi spostarsi su profumi floreali di viola e geranio che s’immettono in sentori di frutta secca e spezie, pepe nero e macis. Sul finale nuance balsamiche di melissa.

In bocca è complesso, ma ancora giovane. I tannini fitti ancora leggermente astringenti, ben strutturato, di corpo, sostenuto da una grande freschezza e da una buona persistenza.

Teniamolo in cantina, aprirlo ora è un peccato.

 

Febbraio 2016 apro una bottiglia di Amarone della Valpolicella 2008 – 16°

60 % Corvina – 20 % Corvinone – 20 % Rondinella.

Il suo carattere si riconosce al primo sguardo, nella profondità e nella pulizia del colore rosso cupo.

Al naso ci racconta come i vari elementi decantati nel 2012, al suo esordio, si sono combinati tra loro, la frutta rossa matura ci investe ancora con intensità armonizzandosi con le spezie in un finissimo effluvio su ricco sfondo di cioccolata calda.

Al gusto risulta dotato di imponente struttura, avvolgente, armonioso, pieno e ben ritmato, i tannini sono vellutati, eleganti, equilibrati e di ottima freschezza. Un vino sferico, ottimi di rimandi di cioccolata del finale, insomma un vero fuoriclasse.

Avevo visto giusto.

Non vedo l’ora di incontrarvi a VINO IN VILLA giovedì 25 febbraio 2016 per assaggiare in anteprima l’amarone 2012.

A presto Lorenza.

Corte Canella di Venturini Francesco, Veronica e Castagne di Adriana Maria

via Canella 14, 37030 Cellore d’Illasi (VR)

Tel./Fax. +39 045 783 48 69
Veronica +39 340 384 00 25
Francesco +39 348 875 25 64
Gloria +39 347 944 55 73

info@cortecanella.it http://www.cortecanella.it/