Home Gastroviaggiando Dal 1870 i tipici buoni sapori del Carso alla Lokanda trattoria Devetak

Dal 1870 i tipici buoni sapori del Carso alla Lokanda trattoria Devetak

0
30

Una delle trattorie più antiche e più interessanti del Carso è la Gostilna Devetak che si trova nella piccolissima frazione di San Michele del Carso (il nome deriva dal vicino Monte San Michele dove sorge il famoso sacrario militare), Comune di Savogna d’Isonzo, in Provincia di Gorizia. Da cinque generazioni, partendo dal 1870, la famiglia Devetak gestisce in maniera eccellente questo posto che è diventato sinonimo di accoglienza e ristoro per i viandanti.

 

L’Altopiano Carsico semplicemente denominato anche il “Carso”, è un fascinoso acrocoro (termine derivante dal Greco antico che si può tradurre in “regione elevata”) roccioso calcareo, si estende dal nord-est  dell’Italia, passando in Slovenia e arrivando fino all’estremo nord-ovest della Croazia.

In Italia il territorio Carsico ricade sotto la Regione del Friuli-Venezia Giulia ed è compreso nelle Provincie di Gorizia e Trieste. Le particolari peculiarità della sua conformazione geologica, le rocce calcaree sono solubili agli agenti atmosferici, hanno permesso, attraverso i secoli, il formarsi di migliaia di grotte e anfratti delle più disparate dimensioni molte delle quali sono percorse da fiumi e ruscelli sotterranei.

La vegetazione è varia e può passare dagli ombrosi boschi alla landa pietrosa Carsica.  Molto particolare e bella è la riserva naturale delle bianche falesie (costa rocciosa con pareti a picco) di Duino, in Provincia di Trieste, un’ampia (44 ettari) e alta scogliera sull’alto Mare Adriatico regno indiscusso del velocissimo falco pellegrino.

Nel paesaggio Carsico fanno bella mostra piccoli e romantici borghi in pietra, dove nelle caratteristiche e accoglienti “gostilne” (trattorie in Sloveno) si possono gustare i molti buoni prodotti enogastronomici autoctoni.

Una delle trattorie più antiche e più interessanti del Carso è la Gostilna Devetak che si trova nella piccolissima frazione di San Michele del Carso (il nome deriva dal vicino Monte San Michele dove sorge il famoso sacrario militare), Comune di Savogna d’Isonzo, in Provincia di Gorizia.

Da cinque generazioni, partendo dal 1870, la famiglia Devetak gestisce in maniera eccellente questo posto che è diventato sinonimo di accoglienza e ristoro per i viandanti.

Oggi la famiglia Devetak è guidata, con mano esperta e sicura, da Avgustin (si chiama come suo nonno, in Sloveno Ustili) un patron di eccezione che, insieme alla sorella Nerina e la figlia Sara, sono impegnati nel servizio di sala. La cucina è stata per molti anni il regno della mamma di Avgustin, Helka, e successivamente è passata in mano della moglie Gabriella e della figlia Tatjana.

La cuoca Gabriella Cottali Devetak è nata a Brescia e non solo si è innamorata di suo marito ma anche delle tradizioni gastronomiche del Carso. Straordinaria la scuola: ha alle spalle molti anni passati ad apprendere tutti i segreti culinari di sua suocera. Oggi fedele al suo motto “tradizione vecchia e sapori nuovi” è una perfetta interprete della classica cucina del territorio. Tanto brava da meritare riconoscimenti come quello di “marietta ad honorem” concessole nell’ambito del prestigioso premio “Pellegrino Artusi 2010”.

Alla trattoria Devetak si accede attraverso l’arco in pietra e il preingresso, pavimenti in cotto e poi molto legno anche sul soffitto. Tre sale con una capacità di circa 80 clienti, tavolini ben distanziati, molte le vetrinette e i piani di appoggio che espongono ceramiche, libri, pentole in rame e molto altro, ma soprattutto si vedono vini. In estate si può mangiare fuori, al fresco, sotto il portico.

Avgustin è un grande appassionato di cucina e di vini, è sommelier. Attraverso gli anni, ha messo insieme una cantina di notevolissima importanza, 600 selezionate etichette, circa 14.000 bottiglie di oltre 200 produttori da tutto il mondo, molta l’attenzione per i bravi produttori del territorio. Questo “tesoro” viene conservato nella magnifica cantina scavata a mano, con certosina dedizione, nella roccia sotto il locale, da suo padre Renato.

Da ciò ne deriva che la carta dei vini, particolare con la sua copertina in legno inciso, ha una così ampia scelta che soddisfa anche la clientela più esperta ed esigente.

Il menu è ampio, si prediligono i prodotti stagionali e la filiera corta, ma tutto deve essere di grande qualità. Molte le antiche ricette dai nomi “particolari” e fascinosi.

Ma veniamo alla degustazione fatta:

– paté di cinghiale con pane abbrustolito del Carso;

– mlinci (pasta abbrustolita al forno) con la Supeta (spezzatino di gallina nostrana). “Piatto del Buon Ricordo”.

Queste due portate sono state accompagnate da una buona “bottiglia del luogo”, Malvasia 2009, I.G.T. Venezia Giulia, 13% Vol., dell’Azienda Agricola Castello di Rubbia (Grad Rubije) di Natasa Cernic, ubicata proprio nella Frazione San Michele del Carso (GO)

– rosolato di coniglio su polenta bianca e funghi porcini alla due cotture;

In abbinamento al Merlot Miklus 2008, D.O.C. Collio, 14,5% Vol., dell’Azienda Agricola Draga di Miklus Milano & C., San Floriano del Collio (GO).

– Crema catalana alla vaniglia del Madagascar con croccante cioccolato e panna alle nocciole;

– pasticceria della Casa.

Il locale appartiene all’Unione dei Ristoranti del Buon Ricordo, prima e prestigiosa Associazione di importanti Ristoratori nata, nel 1964, con lo scopo di difendere le varie cucine locali patrimonio incommensurabile del nostro paese. La loro prerogativa, unica del genere, è di regalare un “piatto” in ceramica che ricorda la particolare ricetta degustata.

Con un servizio professionale e veloce sono state servite portate gustose, preparate con cura e amore .

Qui tutto è stato predisposto e scelto per la gioia degli ospiti, lo si nota anche nelle selezionate carte dei caffè e dei te.

Non vi posso descrivere poi l’innumerevole scelta dei distillati, come dice Avgustin “non possono certo mancare qui”.

Tutto ciò che si può preparare in casa viene fatto in cucina, anche i prodotti della terra vengono in maggioranza dall’azienda agricola di proprietà.

I Devetak producono anche olio, aceto, confetture, distillati, e molte altre delizie.

Dopo impegnativi lavori di ristrutturazione che hanno trasformato la vecchia stalla di famiglia, annessa alla trattoria, nell’estate 2007, i Devetak hanno inaugurato la loro Lokanda. Otto belle e grandi camere dotate di ogni comfort moderno che portano delicati nomi di piante come Acacia, Sambuco, Ginepro, sono arredate con mobili antichi, il pavimento è in legno e hanno colori delicati e diversi a secondo del nome della pianta di riferimento.

Sono rimasto molto soddisfatto della visita alla Lokanda Trattoria Gostilna Devetak e ho ringraziato a lungo Avgustin congratulandomi con lui per quanto i Devetak hanno realizzato da quel lontano 1870.

Giorgio Dracopulos

Lokanda Trattoria

Gostilna Devetak

Savogna d’Isonzo (GO)

Tel.  0481 882488

www.devetak.com