Home Degustazioni “Inferi” Montepulciano d’Abruzzo, l’eccellenza di Marramiero

“Inferi” Montepulciano d’Abruzzo, l’eccellenza di Marramiero

0
19

Il nome, pensato volutamente per contrapporsi al Trebbiano “Altare”, venne registrato dopo quattro lunghi anni, perché per un Codice Canonico del Seicento, presente nella legge italiana, la parola “Inferi” poteva ledere la morale cattolica

E perché meno ammiri la parola, guarda il calor del sole che si fa vino, giunto a l’omor che de la vite cola”, recitava Dante Alighieri nel XXV canto del Purgatorio, lo stesso calore del sole che diventa vino, che diventa Inferi.

Il nome, pensato volutamente per contrapporsi al Trebbiano “Altare”, venne registrato dopo quattro lunghi anni, perché per un Codice Canonico del Seicento, presente nella legge italiana, la parola “Inferi” poteva ledere la morale cattolica.

Nato da uve Montepulciano, cresciute su terreni ricchi di argilla ed esposti a sud, da cui si ottengono uve molto ricche di estratti e zuccheri, viene realizzato utilizzando il metodo Ganimede per la fermentazione alcolica, sostando in vasche d’acciaio per circa 18 mesi per passare poi nel legno delle barrique per ulteriori 18 mesi, nel periodo di affinamento.

Le piccole botti vengono continuamente girate, garantendo l’ossigenazione necessaria e, allo stesso tempo, evitando eventuali ossidazioni. A chiudere il percorso altri 6 mesi in bottiglia, prima di essere pronto.

Il passaggio dall’acciaio al legno, queste due forti contrapposizioni, sono la forza di Inferi, e dal loro “matrimonio” nasce un vino dal colore rosso rubino, con profumi intensi, prorompenti, con note di vaniglia, tabacco, liquirizia, che gli donano un sapore persistente, caldo e armonico.

Inferi nasce così, oltre che dal sogno, dalla tenacia e dall’impegno di un padre e un figlio, Dante ed Enrico Marramiero, nel realizzare un prodotto che rappresentasse l’eccellenza dell’Azienda di Rosciano, l’eccellenza di Marramiero.

Denominazione: Inferi Montepulciano d’Abruzzo D.O.C. Riserva

Vendemmia: 2009, Uve sane, ben mature con Zuccheri Naturali 20-22%

Provenienza: Rosciano (PE) Abruzzo – Italy

Vinificazione: Fermentazione con bucce, lunga macerazione a temperatura da 25 a 30°C. Estrazione integrale del vino con presse soffici

Vitigno: Montepulciano. Situato su un terreno esposto a sud, molto argilloso da cui si ottengono uve molto ricche di estratti e zuccheri.

Gradazione alcolica: 14%

Zuccheri Residui: 3.4 g / l

Acidità Totale: 6 g / l

Affinamento: Serbatoi d’acciaio 18 mesi, piccole botti nuove per 18 mesi e bottiglie 6 mesi.

Caratteristiche Organolettiche: Colore Rosso Rubino carico con riflessi granata, profumi intensi e con note di Vaniglia, Tabacco e Liquirizia. Sapore persistente, caldo, corposo, armonico.

Metodo di conservazione: Al buio a circa 16°C

Temperatura di servizio: Servire a 16°/18°C

Si accompagna a: Primi piatti molto saporiti anche a base di Tartufo e Funghi, Carne rossa, Selvaggina, Formaggi stagionati e Salumi.

 

L’Azienda MARRAMIERO nasce agli inizi degli anni ’90. Oggi la sua realtà viticola si estende per ettari 60 nel comune di Rosciano e di ettari 8 nel comune di Ofena nella provincia dell’Aquila. Coltivando prevalentemente Montepulciano d’Abruzzo doc, Trebbiano d’Abruzzo doc e Pecorino doc.

I vini Marramiero sono il frutto dell’amore per la terra e l’attenzione per il progresso, l’attaccamento al lavoro e lo sprigionarsi dell’arte, il rispetto dei più antichi processi di vinificazione e l’utilizzo delle più moderne tecnologie conquistando i palati dei consumatori in tutto il mondo e regalando  loro grandi emozioni a partire  dai vini classici della linea DAMA ai Montepulciano più complessi come DANTE, MARRAMIERO, INFERI, INCANTO e  per i bianchi ANIMA, ALTARE, lo Chardonnay PUNTA DI COLLE ed i piccoli gioielli come i metodi classici MARRAMIERO BRUT e MARRAMIERO Rosé, l’Acquavite di Vinaccia DANTE MARRANIERO ed infine gli olii Extra Vergine d’Oliva MARRAMIERO.