Home Primo piano La Rocca. Vernaccia di San Gimignano Wine Experience

La Rocca. Vernaccia di San Gimignano Wine Experience

0
31

Ovvero il luogo dell’esperienza del vino

Giovedì 20 aprile 2017 presso la Rocca di Montestaffoli si è svolta la presentazione alla stampa del Centro comunale di documentazione e degustazione del vino Vernaccia di San Gimignano e dei prodotti locali.

“La Rocca Wine Experience” è un progetto nato per volontà dei produttori, ma fortemente sostenuto dalle istituzioni locali, con in prima fila il Comune di San Gimignano. L’iter amministrativo del progetto è stato illustrato dal Sindaco, Giacomo Bassi e dall’Assessore Carolina Taddei, mentre la presidente del Consorzio Letizia Cesani e il vicepresidente Ivaldo Volpini hanno puntualizzato il forte impegno e la convinzione dei produttori per la realizzazione delle opere.

Nel panorama dei vini bianchi toscani, la Vernaccia di San Gimignano vanta sicuramente credenziali di eccellenza. Dopo la notorietà conseguita nei primi anni del dopo guerra, era seguito un periodo di appannamento, poi  lunghe fasi di ricerca di nuove strade, di tecniche più moderne e inserimento di vitigni “stranieri”,  ma alla fine il rispetto dell’originale ha prevalso sulle tecniche invasive e finalmente la Vernaccia di San Gimignano può vantare una qualità media diffusa molto alta ed uno stile che si fa di anno in anno sempre più convinto e riconoscibile.

La consapevolezza del sistema produttivo ha consolidato fortemente il ruolo e la consistenza del Consorzio di Tutela il quale, favorito dal fatto che il territorio di produzione coincide praticamente con quello del Comune, ha assunto una posizione di piena responsabilità nei confronti di produttori e prodotto, inglobando praticamente anche le funzioni della Strada del Vino.

I tempi si sono dimostrati maturi per compiere un passo di qualità nella comunicazione del prodotto e non solo con i metodi consueti e tradizionali, ma anche con la realizzazione di un progetto esperienziale e innovativo adatto a coinvolgere personalmente gli appassionati della Vernaccia e fidelizzarli con un’impronta emozionale indelebile.

Ecco nascere il progetto della Wine Experience alla Rocca di Montestaffoli. La prima idea che potrebbe venire a mente è quella della creazione di un Museo, ma così non è. Un Museo, nell’immaginario collettivo,  è un concetto statico e riduttivo. Se però il Museo è concepito e realizzato con criteri moderni, questo diventa luogo di esperienza, di conoscenza e di approfondimento, ma soprattutto di emozioni destinate a rimanere impresse per sempre nella mente di chi le ha vissute. Il vino è appunto un mix di cultura, di storia, di tradizioni e duro lavoro di una intera comunità. Poi è anche emozione sensoriale, emozione che coinvolge tutti i sensi, anche l’udito che, oltre a percepire il suono del vino che cade nel bicchiere, ha un ruolo fondamentale nella discussione sulla sua essenza.

La Rocca è tutto questo: un luogo per l’esperienza del vino, dove si ripercorre la sua storia, si conoscono i personaggi che lo hanno reso grande e famoso, si assiste all’intero processo produttivo, se ne apprezzano le qualità con l’assaggio.

Il piano alto è strutturato su cinque sale, secondo il progetto firmato dall’architetto Piero Guicciardini. Ogni sala ha un suo tema. Il visitatore è accompagnato dalla presenza di quattro personaggi che compaiono a grandezza naturale in altrettanti ologrammi. Il Professore (interpretato da Fulvio Cauteruccio), Carlo Fregola (Annibale Pavone), Monsignor Ignazio Malenotti (Alessio Martinoli Ponzoni), e Folgòre da San Gimignano (David Riondino), raccontano le loro storie antiche e moderne. Molto richiesta la sala con i visori 3D: le riprese sono effettuate con droni o da punti di vista molto alti, per cui la sensazione dello spettatore è quella di compiere un volo d’uccello su vigneti e cantine.

Scendendo al piano basso, si trova il luogo dell’esperienza sensoriale, ovvero la sala degustazione dove, con l’assistenza di sommelier, si possono assaggiare 20 diverse etichette di Vernaccia di San Gimignano, cambiate quotidianamente per offrire un panorama completo della produzione.

I visitatori trovano tutte le informazioni necessarie sui produttori e sui prodotti nei monitor touch screen disponibili in sala.

La Rocca, infine, è anche luogo di presentazione integrata del territorio e dei suoi prodotti. Così è possibile trovare notizie e assaggi dei prodotti tipici di san Gimignano, come il rinomato zafferano, l’olio extravergine di oliva, i formaggi e i salumi.

Paolo Valdastri

 

Nelle foto, dall’alto:

Cesani, Bassi, Taddei, Volpini

Rocca San Gimignano. I diversi suoli

 

Vernaccia di San Gimignano Wine Experience

LA ROCCA

Via della Rocca 1, San Gimignano

Aperto da Aprile a Novembre

con orario 11,30-19,30

Seminari tematici giornalieri ore 12,00 – 16,00 – 18,00

Tel. +39 0577 941267

larocca@vernaccia.it