Valentino Tesi è il Miglior Sommelier Ais d’Italia

0
6

È di Pistoia il Miglior Sommelier AIS d’Italia Premio TrentodocValentino Tesi, già vicecampione italiano nel 2018, Miglior Sommelier della Toscana 2019 e Master del Chianti Classico 2019 e Miglior Sommelier del Vermentino nel 2017 ha sconfitto in finale il molisano Carlo Pagano.

La premiazione si è svolta a Verona durante il 53° Congresso Nazionale di AIS e si è giocata su riconoscimenti alla cieca di vini, una prova di decantazione e servizio ed una prova di comunicazione e di abbinamento.

“Ancora una volta la nostra Scuola Concorsi ha dimostrato di essere a un livello altissimo – commenta Cristiano Cini, Presidente di AIS Toscana – e sono molto orgoglioso di guidare una squadra di campioni come quella Toscana. Abbiamo portato nella nostra regione due titoli nazionali consecutivi, il mio ringraziamento va a Simona Bizzarri, Responsabile Area Concorsi di AIS Toscana, perché come sempre ha preparato egregiamente i nostri ragazzi, ma anche e soprattutto a loro, che ogni volta si mettono in gioco. Essi rappresentano un esempio positivo a cui ispirarci, perché il loro entusiasmo è la linfa che ci stimola a proseguire sulla strada tracciata”.

“Questo concorso – afferma Valentino Tesi – per me ha sempre rappresentato un sogno, che coltivo dalla prima volta a cui ho assistito come semplice spettatore. Oggi quel sogno è diventato realtà e l’emozione è davvero grande; ripaga i tanti sforzi e sacrifici che in questi anni ho fatto per studiare e prepararmi, pur con grande gioia e grande piacere. Perché l’amore per il vino e la cultura del vino è qualcosa che ti pervade dentro. Mi auguro di poter dare il mio contributo ad AIS nella diffusione del vino come strumento non enogastronomico ma anche di conoscenza di territori e personaggi”.

Alla selezione finale del Premio Trentodoc, da cui è scaturita la rosa dei quattro superfinalisti, avevano avuto accesso in quattro, dalla Toscana: oltre al vincitore, tra i 18 finalisti si erano infatti accreditati Daniele Palavisini della delegazione di Firenze, Massimo Tortora della delegazione di Livorno e Simone Vergamini della delegazione di Lucca.