Home News Ricca stagione di musica per Bortolin Angelo Spumanti

Ricca stagione di musica per Bortolin Angelo Spumanti

0
34

Le bollicine della cantina di Valdobbiadene scelte per brindare alle eccellenze musicali dal Concerto di Radio Italia al tour italiano di Bruce Springsteen al tour estivo di Radio Bruno

Con la primavera arriva per la cantina Bortolin Angelo Spumanti una stagione ricca di appuntamenti musicali esclusivi nei quali le bollicine di Valdobbiadene saranno protagoniste assolute.

Il primo appuntamento è per sabato 11 maggio alle ore 20 in Piazza Duomo a Milano dove si svolgerà RADIOITALIALIVE, il grande concerto di Radio Italia che dopo lo straordinario successo dell’edizione 2012 realizzata per festeggiare i 30 anni di musica, ha deciso di replicare con un nuovo grande evento che vedrà susseguirsi artisti del calibro di Alessandra Amoroso, Cesare Cremonini, Fabri Fibra, Marco Mengoni, Negramaro, Nek, Raf, Eros Ramazzotti, Stadio, Antonello Venditti e Zucchero, tutti accompagnati dalla “Sanremo Festival Orchestra” diretta dal Maestro Bruno Santori. Presentano Luca e Paolo. “RadioItaliaLive – Il Concerto” sarà trasmesso in diretta contemporanea su Radio Italia, Radio Italia Tv, in diretta streaming sul sitoradioitalia.it e sul canale Youtube di Radio Italia.

 

La Bortolin Angelo, partner ufficiale, avrà l’onore di far degustare agli artisti presenti le sue spettacolari bollicine, espressione massima della tradizione enologica del territorio di Valdobbiadene (Treviso) e della denominazione Conegliano-Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg.

 

Il Valdobbiadene Docg della cantina Bortolin Angelo, già premiato nell’edizione 2011 del Concorso Internazionale Vinitaly con la Gran Medaglia d’Oro per il miglior spumante metodo charmat e unico spumante italiano Medaglia d’Oro al Concorso Internazionale dei Vini di Lione 2012, ha recentemente ottenuto il Premio “Città di Pramaggiore 2013” per il Veneto, punteggio più alto della Regione. Un eccezionale riconoscimento che si somma alla vittoria della Medaglia d’Oro alla 42 Mostra del Cartizze e Valdobbiadene Docg di San Pietro di Barbozza con il Dry “Desiderio”, appuntamento importante perché giocato “in casa” lì dove il Valdobbiadene Docg ha i suoi conoscitori più esigenti.

 

Sempre più apprezzate anche al di fuori dell’ambito prettamente enologico, le bollicine Bortolin Angelo sono state protagoniste anche alle ultime due edizioni del Festival della Canzone Italiana di Sanremo dove erano presenti con un apposito spazio di degustazione all’interno dell’esclusiva “Casa Sanremo”, e continueranno a siglare un fortunato sodalizio con il mondo delle stelle musicale anche con i prossimi appuntamenti: dalla tournée italiana di Bruce Springsteen dove saranno partner ufficiale al tour estivo di Radio Bruno.

La Cantina Bortolin Angelo

La famiglia Bortolin, vignaioli da tre generazioni, incarna con i suoi spumanti tutta la straordinarietà del territorio di Valdobbiadene. La grande passione di Angelo Bortolin e dei suoi figli per la loro terra e il loro lavoro ha portato la cantina di Guia a raggiungere i più ambiziosi risultati internazionali per l’alta qualità delle sue bollicine, tutte rigorosamente Valdobbiadene Docg al 100%. Un’eccellenza del territorio che è stata premiata anche con il più prestigioso sigillo enologico: la Gran Medaglia d’Oro al Concorso Internazionale Vinitaly, conquistata nel 2010 con il Valdobbiadene Docg Extra Dry. Bollicine pregiate, nelle quali si può assaporare tutta l’antica sapienza enologica di una viticoltura eroica e di una vendemmia artigianale fatta ancora esclusivamente a mano, gli spumanti Bortolin Angelo sono stati scelti per brindare ai big della musica e del cinema, dal Festival di Sanremo ai grandi eventi di Radio Italia, dai David di Donatello al tour italiano di Bruce Springsteen and the E Street Band. Eccellenza tra le eccellenze. Gli spumanti della Cantina sono riconosciuti ovunque come l’espressione più autentica del Valdobbiadene Docg in quanto prodotti con le migliori uve vocate del territorio provenienti dai vigneti di famiglia ancor oggi coltivati, curati e vendemmiati rigorosamente a mano con quella passione antica che si può tramandare solo di padre in figlio.