Home News Il fascino autunnale di Valdobbiadene

Il fascino autunnale di Valdobbiadene

0
21

Tra vendemmia e manifestazioni della Marca Trevigiana

Canevel Spumanti a Valdobbiadene è un’azienda circondata dai vitigni della Glera, un rifugio ideale per un weekend d’autunno fuori dagli schemi: i paesaggi e gli splendidi colori della Marca Trevigiana fanno da cornice ai molteplici itinerari e alle manifestazioni per andare alla ricerca di perle del gusto o per esplorare i borghi dei dintorni. Valdobbiadene è il punto di riferimento dove poter degustare le eccellenze enologiche di Canevel accompagnate dalle prelibatezze gastronomiche del territorio.

La Canevel Spumanti nasce nel 1979 a Santo Stefano di Valdobbiadene grazie alla professionalità e alla passione di Mario Caramel e Roberto De Lucchi, con l’obbiettivo di produrre uno spumante di eccellenza in grado di valorizzare le qualità delle uve Glera.

“Canevel”, in dialetto veneto, significa la piccola cantina, il posto dove tenere i vini migliori, dove custodire gelosamente segreti e tradizioni. Nascono così i vini, gli spumanti e i cru che potete scoprire recandovi in visita presso l’azienda e richiedendo una degustazione dei suoi preziosi nettari.

L’autunno ormai alle porte è la stagione ideale per un soggiorno o un weekend a Valdobbiadene fra le terre della Marca Trevigiana. In particolare, in occasione della vendemmia, l’atmosfera che si respira in questi luoghi è densa di significati. Questo, infatti, è il periodo migliore per godere appieno del fascino di quest’area e per andare alla scoperta dei dintorni.

Sotto il nome di Delizie d’Autunno prendono il via 14 manifestazioni, dal 31 agosto al 2 dicembre 2012, volte alla promozione e alla valorizzazione dei prodotti tipici locali autunnali della Marca Trevigiana, coordinate dalle ProLoco della Provincia di Treviso. L’offerta autunnale della Marca contempla: la 45a Sagra del peperone a Zero Branco, la 16a Festa del Fagiolo borlotto nano di Levada – Covolo,  la 29a Festa della mela – Monfumo, l’8a Festa dea poenta – Resana, la 34a Festa dei funghi – Nervesa della Battaglia, il 56° Spiedo Gigante – Pieve di Soligo, la 27° Mostra micologica – Altivole, la 42a Festa della castagna di Colmaggiore e colline tarzesi – Tarzo, la 68a Festa dei Marroni – Combai, la 38a Mostra mercato dei Marroni del Monfenera – Pederobba, la Festa della zucca – Sernaglia della Battaglia e la 39a Mostra dei vini del Montello e dei Colli Asolani – Volpago del Montello.  HYPERLINK “http://www.deliziedautunno.tv/home.htm” http://www.deliziedautunno.tv/home.htm

 

Pieve di Soligo (a metà strada fra Valdobbiadene e Conegliano, lungo la Strada del Prosecco) ospita, lo Spiedo Gigante, dal 5 al 14 ottobre. Nella piazza principale del paese, la domenica viene allestito un enorme spiedo, noto per essere il piatto tradizionale della convivialità e della festa. Lo spiedo viene fatto cuocere per almeno cinque ore, facendolo girare lentamente sul fuoco. Un’atmosfera goliardica condita da carni miste di pollo, coniglio, maiale, intervallate da pezzi di lardo e infilate su spiedini che ruotano lentamente, per poi essere servite con della gustosa polenta.

Per i più tradizionalisti e per chi desidera andare alla scoperta delle zone di produzione dei tesori dell’enologia trevigiana, esiste la Strada del Prosecco e dei Vini dei Colli Conegliano-Valdobbiadene e la Strada del Vino del Montello e Colli Asolani, all’interno delle quali si trovano le tenute dove Canevel coltiva le uve per le sue celebri etichette.

La Strada del Prosecco, nell’alta Marca trevigiana, percorre l’ideale anfiteatro naturale che si apre tra Conegliano e Valdobbiadene. Lo scenario dal quale si indovinano le Dolomiti vale già di per sé la visita, ma lungo il percorso si incontrano cittadine ricche di fascino e storia: Conegliano, Vittorio Veneto, Valdobbiadene e Pieve di Soligo sono veri e propri scrigni di tesori da scoprire in tutta calma, perché il bene più prezioso di queste terre è senza dubbio l’aver mantenuto un ritmo che va di pari passo con la natura e l’offrire città davvero a misura d’uomo.

La Strada del Vino del Montello si snoda tra il Monte Grappa e il fiume Piave ed è disseminata delle splendide ville che i nobili veneziani si fecero costruire in passato per poter sovrintendere ai lavori delle proprie terre. Qui si trovano anche piccoli borghi medievali che sono autentici gioielli di arte e storia, come Asolo, oppure pietre miliari dell’arte, come Possagno, città natale di Antonio Canova che nella splendida gipsoteca custodisce i modelli in gesso di tanti capolavori dell’artista.

Per informazioni e prenotazioni della visita in azienda, organizzata su richiesta e fissata dietro appuntamento (anche per singoli che si possono aggiungere a quelle già in programma), con degustazione in cantina per gruppi da 20 a 40  persone i costi sono i seguenti:

 

I prezzi a persona sono:         € 12,00 per gruppi sopra le 40 unità

€ 15,00 per gruppi sopra le 30 unità

€ 18,00 per gruppi sopra le 20 unità

 

Il tour prevede il giro in cantina che dura circa un’ora, e a seguire viene proposta una degustazione di 3 Valdobbiadene (brut, extra dry e Cartizze) accompagnati da un salume e un formaggio locali. Il tutto dura un paio d’ore.

Canevel Spumanti S.p.A.

Via Roccat e Ferrari, 17  31049 Valdobbiadene (Treviso) Italia

Tel. +39 0423 975940  www.canevel.it