Home News Evento Su Bollicine&Spumanti Made In Italy – Btob Dal Baltico Ai Balcani

Evento Su Bollicine&Spumanti Made In Italy – Btob Dal Baltico Ai Balcani

0
22

Presso Villa Foscarini Rossi a Stra di Venezia Focus-Forum Nazionale Spumanti Italiani il 6/7 ottobre 2013

Il consumo mondiale del vino continua ad appassionarsi ai vini effervescenti, soprattutto per quelli italiani. “Bollicine” il focus-forum sui vini spumanti italiani  a villa Foscarini-Rossi a Strà di Venezia, il 6-7 ottobre 2013, www.it-quality.it, presenta le migliori produzioni in previsione dei brindisi mondiali di fine anno. Villa fra le più prestigiose fra quelle Venete, posta sul canale navigabile della Riviera del Brenta che conduce a Venezia.

Presenti giornalisti e operatori da tutta Europa. Per la prima edizione, la scelta è caduta su importatori ed esportatori  più sensibili e vicini, dalla Lituania alla Ucraina.  I paesi dell’Est-Europa sono molto attratti dalle bollicine: vini freschi, moderni, meno alcolici, ideali per ogni cucina, ottimi a tavola e fuori pasto, il miglior rapporto fra identità/valore. Gli operatori economici ospiti avranno a disposizione una area business per poter degustare con una guida personale i vini, per incontrare i produttori presenti. Sono rappresentanti dei canali horeca, dal retailer al diplomatic store, distributori in grandi alberghi e grocery,  provenienti da Estonia, Lituania, Lettonia. Dall’Ucraina saranno presenti  i 3 più grandi importatori di vini di alta gamma, grazie anche alla collaborazione con la CCIAA Italo-Ucraina.  Gli stessi importatori-esportatori stranieri potranno avere gli ultimi aggiornamenti economici e produttivi sui vini italiani.

Ampio spazio viene dato alla diffusione della cultura del vino con laboratori di analisi sensoriale  guidati da Marco Sabellico (direttore guida Gambero Rosso), Luca Gardini (sommelier Ais), Nicola Frasson (Guida vini d’Italia). Dalle 11 alle 20 , tutti i giorni, sarà possibile degustare BtoC nelle sale della villa, circa 300 etichette provenienti da tutta Italia. Ogni Distretto Produttivo ha una sala dedicata per favorire conoscenza e identità al consumatore finale.

«Le degustazioni aperte, come sostiene Giampietro Comolli, devono essere una formula didattica per informare il consumatore. Fornire attenzione alle domande del consumatore è fondamentale per far crescere consumi e valore, come pure la prossimità di eventi e di contatti sempre più individuali e soggettivi stimolano fedeltà e nuovi consumi».   Inoltre per i produttori  presenti sono previsti due incontri formativi sull’internazionalizzazione delle imprese, curati da Giovanni Veronese e Marco Broianjgo proprio per conoscere il percorso più semplice e sicuro per arrivare con le bollicine su mercati lontani ma di prospettiva commerciale, come Corea, Cina, Russia, Indonesia, Australia. Un ‘ incontro con Aurora Endrici comunicatrice Donna del Vino e Margherita Pisoni esperta di web marketing strategies .Domenica è prevista la presenza di parlamentari Europei e italiani impegnati su temi di attualità come la Pac-Ocm vino, i Psr Regionali, la difesa del Made in Italy, Expo2015Milano e Dieta Mediterranea.  Da non perdere le degustazioni di lunedì 7 ottobre su Bollicine di Sicilia e approfondimento su Trento Doc. Per prenotazioni scrivere a: eventobollicine@gmail.com e www.it-quality.it . Infine saranno premiati i giornalisti che hanno scritto articoli da innamorati delle Bollicine italiane.