A Donnafugata Calici di Stelle incontrano i Pupi siciliani

0
1

Una notte di San Lorenzo speciale per i winelover e gli appassionati di Donnafugata. Il 10 agosto, nella tenuta di Contessa Entellina, il carattere dei vini di Donnafugata si sposerà alla personalità dei protagonisti dell’Opera dei Pupi siciliani, Patrimonio dell’UNESCO.

L’azienda siciliana, con questa 22esima edizione dell’evento più importante del Movimento Turismo del Vino, prosegue il suo dialogo con l’arte.

Dopo la danza tra i filari, le percussioni dal vivo nel cuore della notte siciliana e la performance audiovisiva sulla vendemmia notturna delle Orchestre Invisibili, Calici di Stelle 2019 sarà teatro di una nuova contaminazione del Vino con l’Arte, questa volta quella dell’Opera dei Pupi Siciliani e della sua originale iconografia.

“E’ un mondo che sentiamo vicino perché alcuni dei nostri vini richiamano la tradizione dell’Opera dei Pupi nell’iconografia o nel nome che portano, come Angheli, Tancredi, Floramundi, – spiega José Rallo, titolare di Donnafugata insieme al fratello Antonio – Ciò che ci accomuna sono i valori, il fare artigianale, i colori e il linguaggio fantastico straordinariamente identitario. Donnafugata vuole così rendere omaggio ad un’arte popolare raffinatissima, Patrimonio Immateriale dell’Umanità UNESCO, che apre infinite suggestioni e che può unire la cultura al vino alle tradizioni di una comunità”. 

Sarà la compagnia marionettistica dei Fratelli Napoli– leggenda dell’Opera dei Pupi Siciliani alla quarta generazione – a interpretare questa volta il dialogo fra arte e vino.

Il 10 agosto i winelovers brinderanno al chiaro di luna, seguendo le gesta della bellissima principessa Angelica in abbinamento alle note dello Chardonnay La Fuga e quelle della coraggiosa paladina Bradamante sui sentori floreali e speziati del rosso Floramundi, Cerasuolo di Vittoria.

L’occasione della collaborazione con i Fratelli Napoli ha portato Donnafugata in contatto con il Museo Internazionale delle Marionette Antonio Pasqualino di Palermo che ospita parte della loro collezione. E’ sorto così spontaneo il desiderio di contribuire al mantenimento della tradizione del Teatro dell’Opera dei Pupi, utilizzando lo strumento dell’ART BONUS.

Donnafugata finanzierà un progetto di restauro di due Pupi storici della collezione: Angelica e Carinda, pezzi pregiati e bisognosi di intervento su cui l’associazione museale ha predisposto delle schede di recupero dettagliato. Una scelta di responsabilità e di promozione del territorio, in sintonia con i valori che da sempre guidano l’azienda.

Il Programma e le degustazioni

La notte di San Lorenzo alla tenuta di Contessa Entellina (Km 60 della S.S. 624) comincerà a partire dalle 21, con un brindisi di benvenuto dedicato al rosatoSul Vulcano Etna Doc, vino dalla raffinata mineralità e ultimo nato a Donnafugata.

A seguire in vigna, l’esibizione delle marionette siciliane dei Fratelli Napoli in abbinamento ai vini di Donnafugata. Due quadri, due vini. La storia di Angelica, esotica principessa in fuga si accompagnerà all’assaggio dello Chardonnay La Fuga. Bradamante, insolita amazzone dal mantello rosa fruttato, combatterà sulle note del Floramundi, Cerasuolo di Vittoria.

Immancabile un passaggio in vigna al chiaro di luna e poi nella cantina di vinificazione per conoscere da vicino alcuni aspetti della produzione del vino di qualità.

La notte di Calici di Stelle proseguirà nel suggestivo giardino di Donnafugata, dove si potranno degustare tutti i vini prodotti dall’azienda nelle sue diverse tenute: Contessa Entellina, terroir storico dell’azienda nella Sicilia occidentale ;Pantelleria, isola di natura vulcanica e di viticultura eroica; Etna, sul versante nord del vulcano attivo più alto d’Europa; Vittoria, con l’unica DOCG della Sicilia. Un caleidoscopio di terroir, vitigni e interpretazioni enologiche in puro stile Donnafugata.

Saranno più di 20 le etichette in degustazione, compresi i vini icona: il rosso Mille e Una Notte ed il Passito di Pantelleria Ben Ryè a cui si aggiungeranno una speciale selezione di annate storiche, non più in commercio.

Uno speciale focus sarà dedicato ai rossi DOC prodotti sull’Etna:il vino icona Fragore, crudi Contrada Montelaguardia e il Sul Vulcano, entrambi espressioni della varietà autoctona Nerello Mascalese.

Sarà l’occasione per conoscere il nuovo progetto di accoglienza nella cantina di Randazzo dove i visitatori potranno esplorare i vigneti dell’azienda, visitare la barricaia, approfondire la conoscenza dei vini del territorio e sperimentare raffinati abbinamenti vino cibo.

Come tradizione, nell’uliveto, a fine degustazione, la musica live dei Fancies, band originaria del capoluogo Palermo che, tra cantautorato made in Italy, Chiacago Blues, rock anni ’60 della British Invasione d elettronica retrò animerà un’altra memorabile edizione di Calici di Stelle a Donnafugata.

Una fondamentale nota logistica: la Tenuta di Donnafugata si trova esattamente al km 60 della S.S. 624, lungo lo scorrimento veloce Palermo-Sciacca.

INFO: https://visit.donnafugata.it/it/eventi/contessa-entellina/calici-di-stelle-2019-2