Home News Alois Lageder per la prima volta al fuori salone di Milano

Alois Lageder per la prima volta al fuori salone di Milano

0
12

Durante la settimana del design milanese, dal 17 al 22 aprile 2012, la Tenuta Alois Lageder affiancherà .exnovo, il marchio di HSL specializzato nella realizzazione di esclusivi elementi di design – illuminazione, arredo, oggettistica – prodotti attraverso la tecnologia di stampa 3D.

Nella moderna cornice di Dream Factory, laboratorio di arte contemporanea ubicato nel cuore di Milano, la Tenuta Alois Lageder, sinonimo di eccellenza nella produzione biologico-dinamica a livello nazionale, si prepara per il suo debutto ufficiale al Fuorisalone, appuntamento di richiamo internazionale per il mondo del design. Partner di .exnovo, marchio specializzato nella realizzazione di esclusivi elementi di design prodotti attraverso tecniche di prototipazione rapida,  la cantina altoatesina proporrà durante la Milano Design Week alcune tra le sue migliori etichette. Gli ospiti scopriranno le originali  sculture digitali esposte negli spazi luminosi e moderni della location milanese, degustando un sofisticato MÜLLER THURGAU o un elegante PINOT NOIR.

Nel corso dell’evento del 18 aprile, accompagnata dalle note di un eclettico dj set milanese, “The Barkin Dogs”, e la partecipazione del violinista Andrea Bordonali, la cantina altoatesina rappresentata per l’occasione da Alois Lageder in persona servirà una selezione di etichette provenienti da coltivazione biologico-dinamica: il GAUN Chardonnay, l’AM SAND Gewürztraminer e l’ultimo nato in Tenuta, l’APOLLONIA Pinot Noir.

A proposito di Alois Lageder

Sin dal 1823, la vitivinicoltura è parte integrante della storia della famiglia Alois Lageder. Giunta alla quinta generazione con l’attuale proprietario Alois Lageder, la tenuta, con sede a Magrè in provincia di Bolzano, si distingue per la filosofia ispirata all’approccio olistico e sostenibile e per la capacità di fondere sapientemente tradizione ed innovazione. Gli oltre 50 ettari di vigneti di proprietà vengono lavorati secondo i principi più stretti della coltivazione biologico-dinamica.

Ulteriori informazioni su Alois Lageder:  www.aloislageder.eu