Home Gastroviaggiando Una gustosissima serata di cucina piemontese, abbinata a vini di “Balan”, al...

Una gustosissima serata di cucina piemontese, abbinata a vini di “Balan”, al Ristorante Volver

0
15

Al Porto Turistico “Marina Cala de’ Medici” di Rosignano Solvay (LI), il bravo Chef Roberto De Franco e Cecilia Lami ci hanno accolto con tutta la loro grande esperienza enogastronomica

Oggi iniziamo da una belle storia Familiare di passione, amore per la propria terra e il proprio lavoro.

La Famiglia Balan, già al tempo di nonno Geremia e successivamente con babbo Giuseppe, ha sempre lavorato in attività agricole. Il loro nipote e figlio, Sergio Balan, forte della tradizione di Famiglia, nel 1962, fonda l‘Azienda Balan. Si è partiti praticamente da niente, lavorando nel garage di casa a Sant’Ambrogio, piccolissima Frazione del Comune di Trebaseleghe, in Provincia di Padova, con il solo aiuto della moglie Attilia.

Tantissimo impegno dette subito i suoi frutti e già nel 1966 iniziarono i lavori, proprio davanti casa, di quella che diventerà la principale sede dell’Azienda (successivamente infatti sarà costruita anche una seconda Sede).

Dalla fine degli anni Ottanta l’Azienda “Balan”, oltre alla produzione vitivinicola, è entrata, con determinazione, anche nel mercato della distribuzione dei vini.

Oggi l’Azienda Balan ha settanta ettari controllati direttamente, due sedi produttive con seimila metri quadri di strutture per la vinificazione, l’affinamento, l’imbottigliamento e la commercializzazione. L’Azienda distribuisce più trenta marchi Italiani e quasi altrettanti Francesi, ha in portafoglio oltre 2.000 prodotti (anche specialità alimentari) tra cui spiccano alcuni dei vini più conosciuti e importanti del Mondo.

Quattro generazioni di Balan (oggi ci sono i figli di Sergio, Fabio e Daniele) hanno portato con professionalità, onestà, correttezza, insieme a tutta la loro immensa passione per il Vino, l’Azienda di Famiglia a essere una delle più importanti realtà sul mercato Italiano e non solo.

Venerdì 19 Febbraio 2016, presso l’accogliente e panoramico Ristorante “Volvèr” del Porto Turistico “Marina Cala de’ Medici” di Rosignano Solvay (LI), si è svolta una bellissima serata dedicata alla “Cucina Piemontese” con il supporto dell’Azienda “Balan” che ha portato in abbinamento alcuni “Vini Piemontesi” da loro distribuiti.

Dopo quattro anni di assenza, il bravo Chef Roberto De Franco e sua moglie Cecilia Lami sono tornati al Porto Turistico “Marina Cala de’ Medici” di Rosignano Solvay in Provincia di Livorno.

In Spagnolo “ritorno” si dice “volvèr” e proprio “Volvèr” è il nome con cui, Cecilia e Franco, hanno ribattezzato il loro Ristorante.

Un nuovo appassionante impegno assunto, dopo aver girato e lavorato, per anni, con successo, nella diffusione della Cucina Italiana di qualità, in Cina, nella megalopoli di Shanghai, nella Città Stato di Singapore, nella Penisola Malese, e a Baku, Capitale e principale Porto in Azerbaijan.

In rappresentanza della Ditta “Balan” erano presenti, alla serata “Piemontese”, Marco Sassano, Responsabile Vendite Italia, che è intervenuto più volte, tra una portata e l’altra, a illustrare e raccontare simpaticamente il “Piemonte Vitivinicolo” e i Vini serviti, oltre al loro Agente di Zona, Michele Sebastiani.

Le portate sono state accompagnate dai seguenti Vini:

– “Attilio Ghisolfi Extra Brut 2012”, Millesimato, Metodo Classico prodotto con uve a Bacca Nera (Pinot Nero – Nebbiolo), 12,5% Vol., l’Azienda Attilio Ghisolfi, di Gianmarco Ghisolfi, si trova in Località Bussia a Monteforte d’Alba (CN);

– “Josetta Saffirio Nebbiolo 2014”, Rosso Langhe D.O.C., 85% Nebbiolo e 15% Merlot, 13,5% Vol., prodotto dall’Azienda Agricola Josetta Saffirio, di Sara Vezza, ubicata in Località Castelletto, a Monforte d’Alba (CN);

– “Pairolero 2013”, Vino Rosso Biodinamico/Biologico, Barbera d’Alba Superiore D.O.C., 100% Barbera, 14,5% Vol., prodotto dall’Azienda Agricola Sottimano, di Rino e Anna Sottimano, ubicata in Località Cottà, Neive (CN);

– “Attilio Ghisolfi Barolo Bussia 2011”, Vino Rosso, Barolo D.O.C.G., 100% Nebbiolo, 14,5% Vol.,  l’Azienda Attilio Ghisolfi, di Gianmarco Ghisolfi, come già detto, si trova in Località Bussia a Monteforte d’Alba (CN);

– “Attilio Ghisolfi Barolo 2006 Riserva Fantini”, Vino Rosso, Barolo D.O.C.G., 100% Nebbiolo, 14,5% Vol., una vera e propria “chicca”, dato che il 2006 di questo vino, fatto con Vigne Vecchie di oltre 60 anni e soltanto nelle annate migliori, è l’ultima annata prodotta (causa smottamento del terreno che ha distrutto gran parte della Vigna), un Vino molto importante, che in diverse annate, come il 2001, ha preso anche altissime valutazione da parte di tutte le Guide specializzate del settore;

– “Josetta Saffirio Moscato d’Asti 2015”, Vino Bianco Dolce, Moscato d’Asti D.O.C.G., 100% Moscato, 5,5% Vol., prodotto dall’Azienda Agricola Josetta Saffirio, di Sara Vezza, ubicata in Località Castelletto, a Monforte d’Alba (CN).

Con in tavola l’ottimo pane fresco/croccante della Casa, assortito nelle diverse tipologie, sono state servite le seguenti portate:

– “Uovo 64” (cotto per un’ora a 64 gradi) con fonduta Piemontese e Tartufo Marzolino;

– “Agnolotti del Plin” (tradizionali in Piemonte, di piccole dimensioni, il “plin” è il “pizzicotto” che viene dato per chiudere la pasta) ripieni di carne, con salsa alla Barbera d’Alba, e sottili fette di Formaggio Piemontese a Denominazione di Origine Protetta (D.O.P.) “Raschera”, formaggio d’alpeggio Presidio Slow Food;

– Guancetta di Fassone (bovino di razza autoctona Piemontese), cotta a bassa temperatura, su una base di Polenta Taragna (una miscela di farine tra cui quella di grano saraceno, che prende il nome dal lungo bastone di legno “tarai” che si usa per girarla nel paiolo) mantecata al Formaggio, a Denominazione di Origine Protetta, Taleggio e salsa al Barolo;

– Semifreddo al croccante di Tonda Gentile del Piemonte (Nocciola Piemonte I.G.P.), insieme a un sorbetto di pompelmo rosa e Moscato d’Asti.

Tutte le portate preparate dallo Chef Roberto De Franco e dalla sua giovane Brigata di Cucina erano molto buone, e hanno riscosso un grandissimo consenso tra i molti clienti presenti.

Il servizio Vini è stato gentilmente e professionalmente svolto da Rico Martellacci Sommelier A.I.S. della Delegazione di Livorno.

Al Ristorante “Volvèr”, del Porto Turistico “Marina Cala de’ Medici” di Rosignano Solvay (LI), il bravo Chef Roberto De Franco e Cecilia Lami ci hanno accolto con tutta la loro grande esperienza enogastronomica, “condita” di premurose attenzioni, per una serata super speciale dedicata ai gustosissimi sapori della “Cucina Piemontese” accompagnati dai buoni Vini di “Balan”.

Giorgio Dracopulos


https://www.facebook.com/FUNANDFOOD

http://www.balan.it/?cbg_tz=-60#sthash.OpL4tXvc.dpbs