Home Gastroviaggiando Una fantastica avventura attraverso il meglio della cultura gastronomica mondiale: Madrid Fusión...

Una fantastica avventura attraverso il meglio della cultura gastronomica mondiale: Madrid Fusión 2015

0
19

La Cucina Fusion non è altro che l’armonico incontro di varie e specifiche tradizioni culinarie provenienti anche da Paesi molto lontani tra di loro

La XIII Edizione del Congresso Mondiale di Gastronomia “Madrid Fusión” si è svolta a Madrid, in Spagna, nei giorni lunedì 2, martedì 3 e mercoledì 4 Febbraio 2015.

La Cucina Fusion non è altro che l’armonico incontro di varie e specifiche tradizioni culinarie provenienti anche da Paesi molto lontani tra di loro. Madrid Fusión quest’anno era dedicata alla “Cocinas Viajeras – Una Aventura por el Conocimiento”   (Cucina Itinerante – L’Avventura della Conoscenza). Il vertice si è tenuto, come in quasi tutti gli anni precedenti, nell’accogliente sede del “Palazzo Municipale dei Congressi” della bella capitale Spagnola.

Il “Palacio Municipal de Congresos” (progettato dall’Architetto Urbanista Spagnolo Ricardo Bofill Levi, e inaugurato nel 1993), in Avenida de la Capital De España 21, è ubicato nella nuova e avveniristica zona fieristica di Madrid, “Campo de las  Naciones”, vicinissima all’Aeroporto Internazionale Madrileno di “Adolfo Suárez Madrid-Barajas”.

Il Comitato d’Onore di “Madrid Fusión” è presieduto da Sua Maestà il Re Felipe VI, e da molti personaggi delle Istituzioni Nazionali e Locali come il Presidente della Comunità Autonoma di Madrid, il Signor Ignacio González González (non è una ripetizione), il Sindaco di Madrid, la Signora Ana Botella, il Ministro dell’Agricoltura, la Signora Isabel García Tejerina e il Segretario di Stato del Commercio e del Ministero dell’Economia, Signor Jaime García-Legaz. Ne fanno parte anche due straordinari Chef Spagnoli, famosi in tutto il mondo, Ferrán Adrià e Juan Mari Arzak.

Tra gli sponsor istituzionali anche l’Instituto De Comercio Exterior (ICEX), l’Instituto De Turismo De España (Turespaña) e l’Institución Ferial De Madrid (IFEMA).

Il Congresso Internazionale di Enogastronomia si è svolto coinvolgendo contemporaneamente i vari piani dell’edificio e i diversi fronti.

Nel grandissimo auditorium si susseguivano gli “show cooking”, presentazioni culinarie di grandi chef provenienti da moltissime parti del mondo, interessanti dibattiti con personaggi illustri della gastronomia internazionale, affascinanti filmati che presentavano mondi e metodi lontani, le  premiazioni e i concorsi tra i quali quello del “IX Concurso de Cocina Creativa con Productos Italianos”, patrocinato dalla Salumi Negrini di Ferrara, e il “Premio Cocinero Revelación 2014”.

Super prestigiosi e super famosi chef, in moltissimi casi anche “super stellati”, come Joan Roca, Elena Arzak, Eneko Atxa, Joël Robuchon, Mitsuharu Tsumura, David Muñoz, Yoshihiro Narisawa, Elsa Judhit Olmos, Mario Sandoval, Sergi Arola, Akrame Benallal, Paco Morales, Dani García, Bernard Lahousse, Zhenxiang Dong, Óscar Velasco, Filip Langhoff, Kasper Salomaki, Andoni Luis Adúriz, Zhou Xiaoyan, Jean-François Piège, Myrna Segismundo, Tom Sellers, Tomoyuki Sekiguchi, Leonor Espinosa, solo per citarne una minima parte, hanno dato il meglio della loro arte culinaria.

Nelle varie sale, ai diversi piani, si poteva assistere a conferenze stampa e a incontri gastronomici con altri paesi; quest’anno, la nazione invitata (messa in vetrina) è stata la Cina.

Oltre a tutto ciò, in contemporanea, si svolgevano anche altre importanti e numerose iniziative intraprese dai molti espositori presenti.

In ampie zone del Palazzo Municipale dei Congressi, erano allestiti, infatti, numerosi Stand Enogastronomici Internazionali in rappresentanza di tutto ciò che si può collegare al settore della gastronomia.

Un particolare ed ampio spazio, al piano terra, era dedicato, con stand ed venti, a “Saborea España” per conoscere il meglio delle tradizioni gastronomiche Spagnole. Il responsabile di questa particolare sezione era lo Chef “Stellato” Mario Sandoval presidente della “Federacion de Cocineros y Reposteros de España” (FACYRE).

In parallelo e a integrazione di “Madrid Fusión 2015”, anche molti incontri e straordinarie degustazioni per “Enofusión 2015”, tutto sul mondo del Vino Spagnolo.

Come sempre, per me, è stato un grande piacere rivedere moltissimi amici, tra cui molti grandi chef, e i bravi giornalisti Ignacio Medina e Juan Manuel Bellver Sánchez, presenti in qualità di conduttori o giurati nei vari eventi.

Il Congresso vero e proprio è finito, nella serata di Mercoledì 4 Febbraio, tra moltissimi applausi.

L’Evento Gastronomico di Madrid non era soltanto quello del “Palacio Municipal de Congresos” ma era diffuso, grazie all’attenta organizzazione del Comune, anche in tutta l’accogliente capitale Spagnola con il “Gastrofestival Madrid Fusión 2015” (Gastronomía para lo cinco sentidos = Gastronomia per i cinque sensi). Infatti, dal 31 Gennaio al 15 Febbraio, in più di 400 tra locali di ristorazione, musei, galleria d’arte, scuole di cucina, teatri, cinema si potevano approfondire tutti i vari aspetti della gastronomia.

Nei tre giorni di “Madrid Fusión 2015” le serate, per la stampa internazionale, sono state dedicate, la prima, al cocktail-party, svoltosi al Ristorante Life & Food “Ramses”, per la presentazione della Prima Edizione di “Madrid Fusión Manila” che si svolgerà nella Repubblica delle Filippine dal 24 al 26 Aprile 2015.

Il Ristorante Life & Food “Ramses” è un super moderno locale, riccamente ristrutturato e arredato dal famoso Architetto e Designer Francese Philippe Starck, ubicato su un lato della Piazza dove spicca la bellissima “Puerta de Alcalá” (uno dei monumenti più significativi di Madrid). Il “Ramses” ha vari livelli di Ristorazione, quello più importante, al primo piano, si chiama  “Suria” ed è dello Chef Valenziano Ricard Camarena (Una Stella Michelin) ma in Cucina c’è uno dei suoi migliori  allievi il giovane e bravo Chef emergente Aurelio Morales.

La seconda serata tutta dedicata alla cena/presentazione, nel lussuoso ristorante Cinese “Zen Market”, di Madrid, del nuovo voluminoso Libro dello Chef Cinese Zhenxiang Dong.

Lo “Zen Market” è ubicato al terzo piano del famoso “Estadio Santiago Bernabéu” (la fabbrica dei sogni), e dal bordo delle sue sale, riccamente arredate, si gode di una magnifica vista del campo di gioco.

Nella terza sera un divertentissimo e interessante giro per alcuni dei migliori Ristoranti e Locali di Tapas della Capitale: “La Máquina de Chamberí” (uno dei Ristoranti del Gruppo “La Maquina”), “Viavelez” (il Ristorante del mio grande amico il bravissimo Chef Paco Ron), “Platea” (un nuovo grande Locale con una pluralità di offerte gastronomiche oltre allo spettacolo) e “5 Jotas” (Ristorante del Gruppo “Osborne” un’Impresa a carattere familiare  con più di 200 anni di storia).

Una manifestazione così vasta e ricca è stata, anche quest’anno, perfettamente gestita dall’Organizzazione di “Madrid Fusión” con il suo Presidente José Carlos Capel, il Vicepresidente Manuel Quintanero, la Direttrice Lourdes Plana, la Coordinatrice Ana Capel, la Responsabile della Stampa Internazionale Esmeralda Capel, con tutto il loro gentile e preparatissimo Staff.

Anche “Madrid Fusión 2015” è stata un’edizione di grande successo, confermato dall’affluenza di migliaia di visitatori e centinaia di giornalisti, ancor di più degli altri anni, moltissimi giunti da ogni angolo della terra, che, per tre giorni, hanno potuto vivere una fantastica avventura attraverso il meglio della cultura gastronomica mondiale.

Giorgio Dracopulos


www.madridfusion.net

www.esmadrid.com/gastrofestival

www.enofusion.com