Home Gastroviaggiando Ristorante “La Bussola” di Punta Ala

Ristorante “La Bussola” di Punta Ala

0
6
Hotel Ristorante La Bussola a Punta Ala. Si Scende alla Spiaggia. Foto di Giorgio Dracopulos

La straordinaria accoglienza della Famiglia Damiani a  “La Bussola” di Punta Ala (Grosseto).

Esiste un prezioso e antico strumento che serve per individuare i 4 “punti cardinali” (Nord, Sud, Est, Ovest) al fine dell’orientamento e della navigazione, il suo nome è “Bussola”.

La Bussola funziona grazie a un elemento essenziale: il “magnete”. Il termine deriva da “Magnesia al Meandro” (antica Città Greca dell’Asia Minore sul Fiume Meandro, oggi della Turchia) dove già 600 anni prima di Cristo i Greci scoprirono un minerale (magnetite) che attraeva tutto ciò che era fatto di ferro.

La denominazione “Bussola” deriva dal riferimento al piccolo contenitore in legno (“Buxula” = “Cassetta”) che la conteneva. Lo strumento è composto da un ago magnetizzato che, girando liberamente su di un perno, ha la peculiarità di allinearsi lungo le linee di forza del campo magnetico terrestre indicando sempre (entro pochi limiti di errore) la direzione “Nord – Sud”.

L’attribuzione dell’invenzione della “Bussola” non è certa; si tende però a dare questo merito ai Cinesi che già nei primi Secoli dopo Cristo citavano qualcosa che potrebbe essere stato un antenato della “Bussola”.

Abbastanza certo invece l’arrivo della “Bussola” in Italia, ad Amalfi, tra il X e XI Secolo durante gli intensi traffici dovuti alle Crociate.

Un oggetto straordinario la “Bussola” che ha fatto fare un enorme salto all’umanità: una forza invisibile che ha guidato, per secoli, gli uomini  in tutta la Terra.

Nella splendida Regione Toscana, in Provincia di Grosseto, c’è il Comune di Castiglione della Pescaia, che, per la qualità del mare, delle spiagge, per la natura e per le strutture di accoglienza, è una nota ed esclusiva meta turistico/balneare.

La più bella delle sue Frazioni è Punta Ala, bagnata da un mare trasparente e adagiata sulle pendici settentrionali dell’omonimo promontorio.

In origine la Località si chiamava “Punta Troia” (non ci sono certezze del perché di tale nome), ma negli Anni Trenta, Italo Balbo (1896 – 1940), Politico, Generale e Straordinario  Aviatore Italiano (realizzatore delle mitiche Crociere Aeree Transatlantiche, per l’epoca vere e proprie magnifiche imprese) acquistò in loco alcune antiche fortificazioni e ville che divennero sue residenze; Italo Balbo volle mutare il nome originale in qualcosa di più Aeronautico: “Punta Ala”.

Punta Ala si è sviluppata come Centro Turistico principalmente negli anni Settanta (pensate che nel 1961 i Residenti erano solo 54). Oggi con le sue magnifiche e verdeggianti pinete, le sue belle e panoramiche spiagge (da cui si ammira tra l’altro il Golfo di Follonica e l’Isola d’Elba), il suo mare limpidissimo, l’attrezzatissimo Porto Turistico con lo Yacht Club Punta Ala (culla della famosa imbarcazione Luna Rossa), e con meraviglie storiche come il Castello, la Torre Hidalgo e la Torre degli Appiani ubicata sul più che suggestivo Isolotto dello Sparviero, accoglie un Turismo Internazionale di assoluta qualità.

Golf Club Punta Ala. Lorenzo Damiani

In conseguenza di tutto ciò le Ville, le Case Vacanze e le Strutture di Accoglienza a Punta Ala hanno un alto livello qualitativo.

Una delle Strutture più belle e ospitali si chiama proprio “La Bussola”, la proprietà è della Famiglia Damiani: Fernando Damiani, la Moglie Margherita Magi e il Figlio Lorenzo.

Fernando Damiani è nato a Montevarchi, in Provincia di Arezzo, Laureatosi in Giurisprudenza solo per poco ha esercitato la professione di Avvocato, infatti la sua grande passione è sempre stata l’accoglienza e il contatto con il pubblico. Per tale motivo, negli anni, è diventato un importante Tour Operator (Operatore Turistico).

La sua grande passione è sempre stata anche la natura e il mare, per tale motivo nel 1998 ha rilevato lo Stabilimento Balneare “La Bussola”.

Nel 2005, con importanti lavori di ristrutturazione, ha ampliato l’accoglienza aggiungendo sette belle Camere, una Suite e una Gran Suite. Da allora a conferma del suo estremo impegno per suo lavoro non ha mai chiuso nemmeno per un giorno.

L’Hotel (4 Stelle), Ristorante e Stabilimento Balneare “La Bussola” è un affascinante immobile adagiato praticamente sulla spiaggia di Punta Ala.

Hotel Ristorante La Bussola a Punta Ala. Fernando Damiani. Foto di Giorgio Dracopulos

Sono andato a trovare l’amico Fernando Damiani e sono rimasto a pranzo con lui al suo Ristorante.

Il Locale ti accoglie con l’angolo Bar, il fresco Dehors e la Sala al primo piano.

Il Ristorante per i primi anni era stato dato in gestione, ma Fernando non era soddisfatto, così, dal 2012, è a conduzione diretta.

Il Menu è prevalentemente di Mare ma non mancano le alternative.

La Carta dei Vini è selezionata si può scegliere tra Champagne, Spumanti, Vini Bianchi e Rossi Italiani e in un particolare elenco di Vini Italiani di Fascia Alta. C’è anche la Carta delle Acque.

Interessante la Cantina che può essere sfruttata per particolari tavolate e occasioni.

Lo Chef Iulian Olaru, Giorgio Dracopulos e il Maître Cezar Dumitrasc. Foto di Giorgio Dracopulos

Ma veniamo alla degustazione fatta che, su suggerimento dal bravo e premuroso Maître e Sommelier Cezar Dumitrasc (di Nazionalità Rumena, è nato, nella bella Città di Galati, il Primo Gennaio 1975, da diversi anni lavora per i Damiani), è stata accompagnata da una buona bollicina Italiana:

– “Marchese Antinori – Tenuta Montenisa Cuvée Royale”, Franciacorta Brut D.O.C.G., Sboccatura 2017, un Blend di Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, prodotto dalla Tenuta Montenisa.

Sono state servite le seguenti portate:

– Tartare di tonno e avocado;

Hotel Ristorante La Bussola a Punta Ala. Milanese di Gambero. Foto di Giorgio Dracopulos

-Carpaccio di salmone marinato allo zucchero di canna con finocchio croccante e yogurt rivisitato;

– Milanese di gambero con verdurine croccanti e maionese allo zafferano rivisitata; – Turbante di branzino con verdure dell’Orto su letto di “parmentier di patate” e pomodori confit;

– Mousse di yogurt con inserto di mango e salsa al frutto della passione.

Tutto molto buono e ben presentato; la Milanese di gambero e la Mousse decisamente delle preparazioni “eccellenti”. Da sottolineare poi l’estrema qualità di tutto ciò che proviene dal loro grande e super curato Orto di 1000 metri quadrati.

Dal Mese di Aprile 2018 lo Chef del Ristorante “La Bussola” è un grande appassionato: Iulian Olaru.

Iulian è nato a nell’antica Città di Bacau in Romania, il 20 Luglio 1981, si è diplomato in elettromeccanica, nel 1999 è venuto in Italia, a Torino, iniziando a lavorare in una piccola fabbrica.

Successivamente anche sua Padre, Naita, è giunto in Italia e con lui Iulian ha creato un’Azienda Edile che è andata avanti per diversi anni. Poi Iulian ha rilevato la piccola fabbrica dove aveva lavorato e l’ha portata avanti fino al 2014.

Proprio nel 2014 venuto in vacanza in Toscana, a Follonica, si è innamorato di questa Terra e ha deciso di rimanere aprendo, con un socio, un Ristorante Pizzeria. All’inizio Iulian stava in Sala ma il richiamo della Cucina era molto forte e alla fine ha deciso di iniziare a studiare per poter diventare un bravo Cuoco.

Un sogno che ha realizzato in breve tempo partecipando a corsi con famosi Chef di fama come il grande Francesco Bracali del Ristorante Bracali di Massa Marittima (Due Stelle Michelin) in importanti Scuole di Cucina come la “Corona Granducato”.  Un’attività talmente intensa che lo ha portato anche a perdere 32 Kg di peso.

Come già detto, oggi Iulian Olaru è il bravo Chef del Ristorante “La Bussola”.

L’impegno di Fernando Damiani per sviluppare un’accoglienza del tutto eccezionale non si ferma qui ma c’è molto altro. Infatti i Damiani (per non sentirsi stretti e per un maggior servizio) hanno rilevato anche lo Stabilimento Balneare e Ristorante/Pizzeria adiacente il “Gymnasium Beach Club”.  Anche qui c’è un bravo Chef, Moreno Lopez, che lavora con i Damiani da più di sette anni.

Stabilimento Balneare e Ristorante Gymnasium a Punta Ala. Lo Chef Moreno Lopez nell’Orto. Foto di Giorgio Dracopulos

Poi, visto che Lorenzo Damiani (nato ad Arezzo nel 1993) oltre a essersi Laureato, non a caso, in Scienze del Turismo è stato anche uno dei 100 migliori giocatori di Golf Italiani, i Damiani hanno acquisito la maggioranza del pacchetto azionario del Golf Club Punta Ala.

E non è finita. La Famiglia Damiani non riesce ad astenersi nel suo impegno all’ospitalità di qualità neanche nella propria Casa. Ecco che la loro bellissima Villa Margherita, fantasticamente ubicata sulla collina più bella e panoramica di Punta Ala, è stata trasformata, ed è in via di ampliamento addirittura con una SPA (salus per acquam), in accogliente Resort di grande successo.

Tutto questo impegno dei Damiani realizza anche, in totale, 50 posti di lavoro.

Che dire di più se non che Fernando e Lorenzo Damiani mi hanno accolto con la massima gentilezza e disponibilità facendomi visitare tutte le loro splendide realtà.

Un famoso Poeta Francese, Joë Bousquet (1897 – 1950) diceva: “C’è una sola definizione della Poesia: l’accoglienza che l’uomo riserva alla vita”.

Credo fermamente che la Famiglia Damiani rispecchi tale frase grazie a tutta la loro passione per il proprio lavoro, alla grande esperienza, all’arte dell’alta qualità e soprattutto alla straordinaria accoglienza.

Giorgio Dracopulos

http://www.labussolapuntaala.it/

https://www.youtube.com/watch?v=JtH8HUIgB_Q

https://www.facebook.com/gymnasiumpuntaala/

http://www.golfpuntaala.it/

https://www.booking.com/hotel/it/villa-margherita-punta-ala.it.html