Home Degustazioni Una delle più belle espressioni enologiche italiane: l’Azienda vitivinicola “Tua Rita” a...

Una delle più belle espressioni enologiche italiane: l’Azienda vitivinicola “Tua Rita” a Suvereto (LI)

0
25

L’Azienda è solidamente presente sui mercati di 50 Paesi del Mondo

La “Sughera” (nome scientifico Quercus Suber) è un albero spontaneo sempreverde, che da millenni cresce nei terreni dei Paesi dell’Europa sud-occidentale e dell’Africa nord-occidentale. Questa particolare pianta, tra le sue interessanti prerogative naturali, ha una lunga vita (anche 300 anni) ed è ricoperta (semplificando) da una corteccia, estremamente utile e pregiata, denominata e conosciuta da tutti come “Sughero”.

Il sughero è un “tessuto vegetale” usato nella produzione di calzature, nell’edilizia ma soprattutto per la produzione di tappi per le bottiglie di vino. Gli antichi romani chiamavano il sughero “suber” e proprio per la presenza di un “bosco di sughere”, una volta molto esteso, in Toscana, nell’attuale Provincia di Livorno, è stato “battezzato” con un nome legato a ciò l’antico Paese di “Sughereto” oggi “Suvereto”.

Il piccolo Comune di Suvereto (poco più di 3.000 abitanti) è arroccato su una dolce collina, 90 m. s.l.m., ed  e ubicato nella zona comunemente denominata Val di Cornia, estremo lembo meridionale della Provincia di Livorno.

Suvereto, un’antica terra murata di Maremma, è un centro storico, le prime tracce documentate risalgono all’anno 973, ed è uno de “I Borghi più belli d’Italia”. Qui si coltiva la terra da sempre ma, negli ultimi decenni, grazie alle peculiarità favorevoli del terreno (particolarmente avocato per i vitigni internazionali), si è sviluppata molto, rispetto alla tradizione, la viticoltura, tanto che Suvereto è diventata “Città del Vino”.

Dal 1989, qui viene fatta una produzione di Vino “D.O.C. Val Di Cornia” e dal 2000 la Sottozona Suvereto (solo terreni del comune) è diventata “D.O.C.G.”, con la conseguenza che dal 2011 è possibile mettere l’indicazione nelle etichette dei Vini che seguono il “Disciplinare di Produzione”.

A Suvereto, in Località Notri, non lontano dal centro storico del Paese, c’è una delle Aziende Vitivinicole Artigianali Italiane più prestigiose: “Tua Rita”.

“Tua Rita” nasce, nel 1984, per merito di Rita Tua (il nome dell’Azienda nasce dall’inversione tra nome e cognome) e Virgilio Bisti, che volendo un contatto più diretto con la natura, dedicandosi alla vita di campagna, acquistarono terreno e fabbricati.

Ma dopo i primissimi tempi l’amore per le cose buone fu superato da quello per il buon vino, e dai primi, iniziali, 2 ettari di vigneti, col passare del tempo, siamo arrivati a 9, poi a 20 fino agli attuali 35 ettari.

Sfruttando le “miracolose” potenzialità del terreno, racchiuso tra l’influenza del Mar Tirreno e quella delle Colline Metallifere, insieme alle più sane metodologie (biologiche) e garantendo la sanità dei terreni e dell’ambiente, i Vini di “Tua Rita” sono diventati dei veri e propri fiori all’occhiello della nostra enologia.

Il successo arriva già nel 1992, quando fu prodotta la prima annata del magnifico “Giusto di Notri” (dal nome del Santo della Pieve di Suvereto e della Località dove è ubicata l’Azienda). Con la vendemmia 2012 questo vino ha festeggiato i suoi primi 20 anni con una speciale nuova etichetta.

Nel 1994 nasce un altro grande Vino con la prima piccola produzione del Merlot maturato in barrique: “Redigaffi”.

Con l’annata 2000 il “Redigaffi” venne consacrato internazionalmente, da parte dell’Americano  Robert M. Parker Jr. (uno dei principali critici internazionali del Vino), come un’eccellenza mondiale con il clamoroso punteggio massimo dei 100/100.

Oggi la produzione di “Tua Rita” si è formata con uno stile estremamente elegante e a diverso grado di complessità, a secondo delle metodologie e delle specifiche che caratterizzano ogni singola varietà delle uve, oltreché di ogni singola parcella di vigneto.

Si producono sia Vini Rossi (Redigaffi, Syrah, Giusto di Notri, Perlato del Bosco Rosso, Rosso dei Notri) che Bianchi (Lodano, Perlato del Bosco Bianco). Tutti Vini molto personalizzati e fuori dagli schemi, per tale motivo tutti classificati come “Indicazione Geografica Tipica” (I.G.T.).

Tutto ciò avviene grazie anche alla bella Cantina, completamente rivista e aggiornata tra il 2000 e il 2002, che permette di sostenere una produzione annua, di altissimo profilo, intorno alle attuali 220.000 bottiglie.

L’Azienda “Tua Rita” fin dagli inizi si è avvalsa della consulenza agronomica ed enologica del bravo Luca D’Attoma (enologo e produttore di Vini).

Da 2010, dopo la scomparsa del marito, Virgilio Bisti, Rita Tua, imprenditrice instancabile e appassionata, è validamente affiancata, nella conduzione dell’Azienda, dalla figlia Simena e dal genero Stefano Frascolla.

L’Azienda “Tua Rita” di Suvereto (LI) con i suoi straordinari Vini è solidamente presente sui mercati di 50 Paesi del Mondo dove rappresenta, senza ombra di dubbio, una delle più belle realtà ed espressioni enologiche Italiane.

Giorgio Dracopulos


http://www.tuarita.it/

https://www.youtube.com/watch?v=7cqLyUSbrzA