Home Degustazioni Un drink, un film. “Supertramp” dal film Into the Wild

Un drink, un film. “Supertramp” dal film Into the Wild

0
7
drink SUPERTRAMP di Joy Napolitano bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma

I Maestri del Cocktail e Carlo Dutto, in collaborazione con la Guida ai Migliori Cocktail Bar d’Italia, app gratuita scaricabile al link www.blueblazer.it/app hanno chiesto ad alcuni dei migliori bartender italiani, donne e uomini, di individuare un proprio, personale, film del cuore cui ispirarsi.

Ne sono scaturite decine e decine di drink, ispirati a filmografie delle più disparate.

Film che hanno ispirato l’uso di tutti gli ingredienti presenti nel mercato, ricette coniugate con cognac, tequila, whisky scozzese, irlandese, bourbon americani del Kentucky, vermouth piemontese, gin inglesi, romani e toscani, amari e bitter, ma anche vodka, ginger beer, Limoncello Pallini e Liquore Strega, per una nuova ‘geografia cinematografica del bere di qualità.

Il drink che proponiamo oggi è:

Joy Napolitano bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma 2 Photo by Andrea Di Lorenzo

DRINK: SUPERTRAMP

(ispirato al film “Into the wild”, di Sean Penn, 2007)

BARMAN: Joy Napolitano, bar manager del The Barber Shop Speakeasy di Roma

INGREDIENTI

6 cl VII Hills Italian Dry Gin
2,5 cl fermentato naturale di salvia e lime*
Top di Acqua Perrier
*Fare fermentare per 5 giorni dei lime privi del succo e foglie di salvia non fresche dentro un barattolo di vetro con un litro d’acqua e 200 grammi di zucchero.

Bicchiere: Collins
Garnish: una foglia di salvia

PREPARAZIONE

Preparare il drink direttamente nel bicchiere, versando prima il fermentato di salvia e lime a cui si aggiunge il VII Hills Italian Dry Gin, quindi riempire il bicchiere di ghiaccio e finire il drink versando acqua Perrier fino all’orlo e utilizzando una foglia di salvia come guarnizione.

ISPIRAZIONE

Supertramp, l’alter-ego di Chris, l’uomo che è scappato dalla vita quotidiana per cercare il suo IO fuori dal contesto sociale riconosciuto. Libertà, in qualsiasi parte si trovi, purché si rimanga a contatto con la propria anima: questo è lo spirito essenziale del drink omonimo Supertramp, ispirato al film “Into the Wild“.

La libertà è scegliere un gin diverso visto come allontanamento dalle masse copiosamente unite nella mediocrità, l’italiano VII Hills Italian Dry Gin, che utilizza botaniche romane e la scelta del riuso di scarti alimentari per mostrare rispetto al mondo che ci circonda, grazie alla salvia non più fresca e ai lime già spremuti. Il tutto miscelato da Joy Napolitano che chiude il long drink con Acqua Perrier.