Un drink, un film. “Non è un paese per giovani”

0
4

I Maestri del Cocktail e Carlo Dutto, in collaborazione con la Guida ai Migliori Cocktail Bar d’Italia, app gratuita scaricabile al link www.blueblazer.it/app hanno chiesto ad alcuni dei migliori bartender italiani, donne e uomini, di individuare un proprio, personale, film del cuore cui ispirarsi.

Ne sono scaturite decine e decine di drink, ispirati a filmografie delle più disparate, dai classici Via col Vento ai neo-classici firmati Quentin Tarantino.

Quello che vi proponiamo oggi è:

Drink: “Patchanka”

(ispirato al film “Non è un paese per giovani”, di Giovanni Veronesi, 2017)

BARTENDER: Ilaria Bello, bar manager del Talea di Torvaianica – Roma

INGREDIENTI:
4 cl Black Tears Original Cuban Spiced Rum
2 cl OSCAR.697 Vermouth Rosso
2 cl bitter Campari
1 spoon marmellata di arance amare
2 dash chocolate bitter
qb peperoncino

Bicchiere: Tumbler basso
Garnish: fetta di arancia essiccata e fili di peperoncino

Ilaria Bello bartender Talea di Torvaianica Roma (Photo by Alberto Blasetti e Andrea Di Lorenzo)

Preparazione

Versare tutti gli ingredienti in uno shaker, shakerare e versare con un colino in un bicchiere tumbler basso con ghiaccio. Quindi, decorare con una fetta di arancia essiccata e fili di peperoncino

Ispirazione

Chi non ha mai sognato di scappare su un’isola caraibica per aprire un chiosco sul mare? Non è un paese per giovani racconta proprio questo: i ragazzi italiani di ogni estrazione sociale e formazione professionale fuggono all’estero alla ricerca di un futuro lavorativo e una realizzazione personale.

Il sogno dei due protagonisti, Sandro e Luciano è Cuba: qui si scontrano con la bellezza e la veemenza dell’isola, fatta di tradizioni e usi agli antipodi della tradizione italiana. Il drink Patchanka – che la bartender Ilaria Bello ha presentato in anteprima al recente Bar Convent Berlin nello stand Rinaldi 1957 – rappresenta proprio questo, l’incontro/scontro della tradizione italiana della liquoristica, con i suoi bitter e un vermouth come l’OSCAR.697 Rosso – ai sentori di assenzio, rabarbaro e liquirizia – con i profumi intensi e i sapori tipici della cultura cubana e del suo rum, qui rappresentato dal Black Tears Original Cuban Spiced, primo spiced rum cubano realizzato con rum invecchiato e imbottigliato a Cuba, con infusione di caffè, cacao e aji dulce, il peperoncino dolce usato nella cucina cubana.