Il Monticello. Dove il Vino è Passione

0
895
Il Monticello. Insieme a Davide e Filippo

Dall’OTO Melara di La Spezia alle verdi colline che circondano Sarzana, dal vivere all’interno di un colosso industriale, se pur con incarichi di ingegneria elettronica, a produrre e vendere vino e olio a seguito di una scelta avvenuta nel 1982.

Fu Pier Luigi Neri che, a seguito di una eredità costituita da una casa ottocentesca ed un terreno sulle colline sopra Sarzana, cominciò per hobby a dedicarsi alla viticoltura. A fare vino per sé e per gli amici.

Il Monticello. L’azienda

I figli Alessandro e Davide, conclusi gli studi, nel comprendere le potenzialità di quei terreni, iniziarono “a condurre con impegno ed entusiasmo la cantina di famiglia e a gestire una gamma produttiva di vini variegata e di qualità”. Era il 1994. Ufficialmente iniziava l’avventura dell’azienda Il Monticello.

Nei giorni scorsi, insieme all’amico ristoratore Stefano Bergamini, compagno di avventure enoiche, siamo stati accolti in azienda da Davide Neri insieme a Filippo Conti, il giovane enologo interno con funzioni di chef de cave.

14 ettari nella DOC Colli di Luni per una produzione di tutto rispetto: oltre 100.000 bottiglie su base annua.

Il Monticello. Argille rosse

“Se c’è una storia che confermi l’espressione “il vino è passione”, questa è la nostra storia” ha cominciato a raccontare Davide mentre Filippo era dedito alle spiegazioni delle varie tipologie di terreni, collinari e pianeggianti, dei vari tipi di portainnesti, delle tecnologie applicate come strumenti d’avanguardia per il monitoraggio delle malattie della vite, sempre in agguato.

L’utilizzo dei droni per analizzare meglio la vigoria delle piante, senza dimenticare il lavoro necessario in cantina.

La cantina

Si sviluppa su tre piani, all’interno di un “poggio”, meglio chiamarlo “monticello”, dove si trovano le vasche di acciaio dai contenuti diversi, la barriccaia e la sala di stoccaggio dei prodotti in affinamento prima di essere commercializzati.

Senza dimenticare alcuni ettari di ulivi, dai quali la Famiglia Neri ottiene un olio ricavato dalle antiche varietà di olive liguri Razzola e in piccole parti da Frantoio, Moraiolo, Leccino e Pendolino.

Il Monticello. Cantina

L’assaggio

Tutto era pronto per la degustazione di dieci campioni rappresentanti la loro intera produzione.

– Groppolo 2022 Doc Colli di Luni Vermentino. Uve vermentino 100%. Fermentato a bassa temperatura e affinato in vasche inox. Hanno colpito gli intensi profumi di frutta a polpa bianca e le note floreali del “vero” Vermentino di Luni. Semplice, beverino, da ristorazione. Ottimo, voto 88/100;

Serasuolo 2022 Igt Liguria di Levante Rosato. Ciliegiolo 100%. Breve contatto con le bucce. Circa 12 ore in contenitori inox e vinificazione in bianco per un risultato “provenzale”, con evidenti sentori di fragoline di bosco, lamponi, dal tratto “fresco” che invoglia la beva. Bellissima scoperta. Ottimo, voto 89/100;

Poggio Paterno 2021 Doc Colli di Luni Vermentino, un clone di Vermentino diverso dagli altri. Dopo l’affinamento sui lieviti finisce in barrique per 6/8 mesi dove svolge anche la malolattica per dare un prodotto gradevolmente complesso dove il legno non è invasivo ma svolge quel “lavoro” tanto da renderlo particolare, “bello”. Eccellente, voto 92/100 (che per un vermentino è tanta roba!);

Il Monticello. Vini assaggiati

Poggio Paterno 2020 Doc Colli di Luni Vermentino. Come sopra. Aggiungo una esplosione di balsamicità come evoluzione dell’anno in più in bottiglia. Anch’esso Eccellente, voto 92/100;

Argille grigie 2022 Doc Colli di Luni Vermentino. Per capire al meglio questo vino è necessario calpestare la vigna dalla quale proviene. Una vigna dove le argille grigie caratterizzano la parte più alta. Chiamiamolo Cru! Spiccata mineralità, note balsamiche legate alla macchia mediterranea. Al palato, oltre i ritorni retrolfattivi colpisce la lunga persistenza. Il percorso in cantina passa da una macerazione di 4/5 giorni, alla pressatura soffice e lungo affinamento in inox. Una produzione molto limitata. Eccellente. Saliamo di un gradino, 93/100, chapeau!

Il Monticello. Argille grigie

Argille grigie 2021 Doc Colli di Luni Vermentino. Come sopra. L’intensità balsamica  differenzia le due annate. Eccellente, voto 93/100;

Argille rosse 2022 Doc Colli di Luni Vermentino. Come da una vigna collinare che termina pianeggiante dove le argille grigie le troviamo a monte mentre le rosse sono posizionate a valle, nel piano e la stessa pianta, con nutrimenti diversi, dà risultati dissimili. Rimane sul podio dell’Eccellenza ma con una valutazione inferiore: 90/100;

Rupestro 2022, Igt Liguria di Levante Rosso. Un insieme di Sangiovese 50% e Canaiolo, Ciliegiolo per l’altro 50%. Un rosso molto fruttato. Si ritorna ai vini ottimi da pasto, da consumare nel breve. Ottimo, voto 88/100;

Poggio dei Magni Doc Colli di Luni Rosso Riserva 2017. Sangiovese, Massaretta, Pollera Nera con percorso di affinamento per 24 mesi in barrique. Un rosso eccellente nella Doc di Luni, nell’enclave ricordata per i bianchi a base vermentino. La riscoperta di autoctoni della Lunigiana in abbinamento al Sangiovese.

Colore intenso, ottima consistenza nel volteggiare nel bevante con strascichi di polialcoli evidenti sulle pareti del calice. Al naso una complessità di secondari come ribes, more, confettura, floreali macerati che si aprono su terziari di speziature dolci, vaniglie comprese. Al palato avvolgente e persistente. Eccellente, voto 92/100;

Il Monticello. Una vigna

Passito dei Neri, 2020 Igt Liguria di Levante Passito. Come non finire in Gloria e Alleluia. Oro ambrato, dolce ma non troppo, ottimo bilanciamento provocato dalle acidità.

Vendemmia precoce, appassimento in cassetta per 2-3 mesi, macerazione, fermentazione bloccata abbassando la temperatura. Vermentino, Albarola, Bosco ed altri per un passito eccellente, meritevole di superare la soglia dei 90/100.

Per capire meglio la filosofia dei fratelli Neri è la visita all’azienda in periodo invernale il top, dove si preparano i vitigni alla migliore resa qualitativa. Chapeau!

Urano Cupisti

Visita effettuata il 20/02/2023 insieme a Stefano Bergamini

Il Monticello
Via Groppolo 7
Sarzana (SP)
Tel:  0187 621432

infovini@ilmonticello.it

www.ilmonticello.it