Home Degustazioni Cantina Zatti. Una finestra sul verde, la casa del nostro vino

Cantina Zatti. Una finestra sul verde, la casa del nostro vino

0
6

“Siamo in conversione biologica. La vendemmia 2018 sarà la prima certificata”. Questo il biglietto da visita  dell’azienda Zatti al Vinitaly edizione 2018.

Riuscito a conquistarmi lo spazio vitale di fronte alle bottiglie, tra una mini-folla di curiosi, cominciai a chiedere al giovane Zatti particolari su il Presente, la Filosofia di produzione, i vigneti, la Valtènesi e Cavalgese della Riviera.

Iniziamo dal territorio:

La Valtènesi bresciana

“Ci sono poche parole per esprimere la Valtènesi, se non bellezza, tranquillità, natura”. Posta ad ovest del Lago di Garda, questa piccola Doc negli ultimi tempi è stata riscoperta grazie ai suoi vini rosati che, in alcuni casi, hanno scalato vette di qualità immaginabili fino a qualche tempo fa, riuscendo a primeggiare in questo particolare settore.

“E proprio qui, a Calvagese della Riviera, circondati da una cornice di zona verde e a tratti boschiva che fa loro da polmone, i nostri vigneti si sviluppano su diversi piani dei due versanti della collina “Perù” (termine dialettale dal quale prende il nome uno dei nostri vini) dove, a seconda delle stratificazioni della morena e quindi delle diversità di composizione del suolo, abbiamo scelto che vitigno piantare”. Una finestra sul verde, la casa del nostro vino.

Presente

Il lavoro nei campi, l’amore per un prodotto semplice, naturale, conquistarono Giovanni e lo spinsero ad apprendere i segreti e le tecniche collezionati con sforzo nel tempo dal padre Gino. Grazie a Giovanni, la produzione vinicola e la Cantina Zatti compirono nuovi passi importanti nella definizione di un prodotto finale dalle quantità piccole, ma dalla qualità elevata.

Poi il lavoro di Andrea, figlio di Giovanni,  che decise di ampliare l’estensione dei vigneti e aumentare la produzione della Cantina Zatti.

Filosofia di produzione

“Il vino si fa in campagna, non in cantina. Le caratteristiche del suolo si esprimono nell’uva, e dall’uva poi si tramandano nel vino: è fondamentale conservare queste caratteristiche inconfondibili e particolari. Fare il vino è un’arte da coltivare attentamente, l’attenzione al particolare è essenziale per ricevere grandi caratteristiche di qualità e di sapore per voi, di grande soddisfazione per noi”. Come non essere d’accordo.

“Già quando operavamo in ambito di agricoltura convenzionale, abbiamo sempre lavorato senza l’utilizzo di diserbi, operando secondo il metodo biologico”. Una fede da difendere con tutti i mezzi.

I vigneti

Cantina Zatti. La vigna

“I nostri vigneti si trovano a Calvagese della Riviera dove alleviamo Groppello, Riesling Renano, Marzemino, Rebo, Barbera, Sangiovese”.

Comunque la si pensi sono sempre gli assaggi che confermano le regole.

Riesling Renano Gep 2012

Note aziendali: Varietà: 100% Riesling Renano. Tipo di terreno: calcareo, sabbioso con sassi Pratica colturale: inerbimento sull’interfila e lavorazione meccanica sotto fila Sistema di Allevamento: guyot. Vinificazione: Le uve selezionate, raccolte manualmente e depositate in cassette arieggiate, sono spremute sofficemente con pressa pneumatica. Dopo tre settimane di fermentazione a temperatura controllata, fra i 16 ed i 18 °C, il vino viene affinato per sei mesi sulle fecce fini prima dell’imbottigliamento.

Le mie considerazioni:  Ecco la cosa che mi piace scoprire: il vino “buono”. Spettro olfattivo di grande fattura. Al palato appagante ritmato da freschezza e sapidità. Ottimo, voto 89/100

Chiaretto Valtènesi 2016 Primanotte.

Note aziendali:  Varietà: 60% Groppello 20% Sangiovese 20% Barbera 10% Marzemino. Tipo di terreno: argilloso con sassi. Vinificazione: le uve raccolte sono selezionate e poste in cassette arieggiate; dopo la pigiadiraspatura il mosto viene lasciato, per alcune ore, a bassa temperatura a contatto con le bucce, spremute sofficiemente con pressa pneumatica. Il mosto poi viene posto in vasche d’acciaio dove svolge la fermentazione alcoolica a temperatura controllata fra i 16 ed i 18 °C, e il successivo affinamento per la durata di sei mesi.

Le mie considerazioni: Colore provenzale. Olfatto solare con toni minerali e boisé. Al palato sinuosa avvolgenza ed impatto gustativo emozionante. Ottimo 88/100.

Cantina Zatti. I vini assaggiati

Garda Marzemino Doc 2013 Gibo

Note aziendali: Varietà: 75% Marzemino 20% Rebo 5% Barbera (cloni: Lombardia e Alto Adige). Tipo di terreno: argilloso con sassi. Vinificazione: le uve sono raccolte manualmente e depositate in cassette dopo la pigiadiraspatura, il mosto viene vinificato in vasche d’acciaio, dove è fatto fermentare a contatto con le bucce per 8 giorni. Durante questo periodo vengono effettuati i rimontaggi che permettono la cessione delle sostanze coloranti dalle bucce al mosto. Successivamente il vino nuovo è lasciato affinare in vasche d’acciaio per circa 2 anni, infine imbottigliato e tenuto in bottiglia almeno 6 mesi prima della vendita.

Le mie considerazioni: Rubino brillante. Ricca sventagliata di profumi secondari e terziari. Cambio d’abito al palato. Sgargiante freschezza e tannini setosi. Un bel marzemino. Ottimo, voto 89/100

Perrone 2015 Garda Marzemino Doc

Note aziendali:  Varietà: 75% Marzemino 15% Rebo 10% Barbera. Tipo di terreno: argilloso. Vinificazione: Le uve sono raccolte manualmente e depositate in cassette. Dopo la pigiadiraspatura, il mosto viene vinificato in vasche d’acciaio, dove è fatto fermentare a contatto con le bucce per 10 giorni. Durante questo periodo vengono effettuati i rimontaggi che permettono la cessione delle sostanze coloranti dalle bucce al mosto; finita la fermentazione il vino nuovo viene posto ad affinare in barrique per 2 anni, infine imbottigliato e tenuto in bottiglia almeno un altro anno prima della vendita.

Le mie considerazioni: Rubino brillante. Regala aromi fruttati, speziati con finale di vaniglia. Al palato le note lignee perfettamente integrate. Ottimo, voto 88/100

Gli assaggi hanno confermato l’interessante qualità della produzione, frutto di scelte e del percorso virtuoso intrapreso dall’ultima generazione. Chapeau!

 Urano Cupisti

 

Cantina Zatti

Via Pietro Lanfranchi, 10

Cavalgese della Riviera  Bs

zatti.@valtenesi.eu

www.cantinazatti.it