Cantina Fratelli Pardi: nel cuore della tradizione

0
2

Il mio percorso di studio e approfondimento della realtà vitivinicola della Regione Umbria, mi ha portato nel versante sud di Montefalco, in un’azienda con radici centenarie: Cantina Fratelli Pardi.

L’azienda nasce nel 1919 per opera dei fratelli Alberto, Francesco e Alfredo Pardi, che con passione producevano vini sia bianchi che rossi apprezzati e venduti nell’intero territorio. Il Sagrantino, il vino più importante prodotto solo nella versione passita, vantava come cliente di maggior rilievo la Città del Vaticano.

Come nasce Cantina Pardi

Dopo la morte di Alberto, avvenuta in concomitanza della seconda guerra mondiale, riconosciuto come pilastro dell’azienda, i figli dei tre fratelli decidono di lasciare il mondo del vino per dedicarsi alla produzione di tessuti. Soltanto il figlio di Alberto, Rio, continua per passione personale a produrre qualche bottiglia di Sagrantino Passito per parenti ed amici.

Cantina Pardi

Negli anni Novanta l’azienda tessile viene spostata, cosi inizia a crescere l’idea di riprendere in mano la tradizione di famiglia, nel 2002 i pronipoti Francesco, Gianluca Rio e Alberto Mario, danno nuova vita all’antica azienda vitivinicola fondata dai bisnonni.

Oggi, a guidare la flotta c’è Alberto Mario Pardi giovane produttore ed enologo, che con grande coraggio porta avanti la quarta generazione di contadini, agricoltori, vignaioli.  L’azienda si estende per circa 11 ettari, godendo di alcune delle migliori esposizioni della zona di Montefalco, dove, come da tradizione, in vigna tutte le operazioni vengono effettuate manualmente rispettando e valorizzando la natura.

Cantina Pardi

Cito una  frase  di Alberto Mario che racchiude tutta la loro filosofia: “Noi crediamo fortemente nel nostro territorio, nella sua cultura e tradizione vitivinicola ed intendiamo comunicare tutto questo al mondo attraverso una bottiglia in grado di trasmettere da sola i nostri valori”.

Tutto questo l’ho realmente e piacevolmente ritrovato nell’intera degustazione dei vini, dove Alberto e i suoi vini mi hanno catapultato nel cuore della loro tradizione di famiglia”.

Cantina Pardi. Gli assaggi

Gli assaggi

Colle di Giove, Montefalco Bianco Doc 2019

Colli Martani Grechetto Doc 2019

Spoleto Trebbiano Spoletino Doc 2019

Spoletino, Trebbiano Spoletino Doc  2018

Montefalco Rosso Doc 2017

Montefalco Rosso Riserva Doc 2016

Montefalco Sagrantino Docg 2015

Sacrantino, Montefalco Sagrantino Docg 2015

Montefalco Sagrantino Passito Docg 2004

Cantina Pardi. Gli assaggi

Sagrantino 2015

TERRENO. Le uve raccolte provengono esclusivamente dal vigneto collinare di Pietrauta. Origine sedimentaria. Esposizione Est, Sud-Est. Collinare altezza 280 mt. s.l.m. VITIGNI. Sagrantino 100%. RESE. Uva ql 55 ad ettaro. Kg. 0,9-1 per ceppo. RACCOLTA. Manuale. Mese di Ottobre. VINIFICAZIONE. Fermentazione con le bucce per 8-9 giorni. Fermentazione alcolica e malolattica in acciaio inox. ELEVAZIONE. In barriques per 18 mesi e in acciaio per 9-12 mesi. AFFINAMENTO. In bottiglia per 18 mesi.

La degustazione

Al colore rosso rubino intenso quasi impenetrabile, con leggere sfumature granate. Un vino molto luminoso che trasmette gioia di vivere.

Al naso si apre un bouquet ampio ricco di note floreali e fruttate che ricordano visciole sotto spirito, ciliegie molto mature, sfumature che riportano alla confettura di frutti di bosco e una particolare e inaspettata arancia sanguinella, una spinta balsamica importante affiancata da profumi di cioccolato amaro e caffè.

Al palato è “pronto” passatemi il termine perché meno scalpitante di molti suoi fratelli, si evidenzia un tannino importante ma già integrato e di ottima qualità, un vino lungo e persistente, da bere oggi ma che ci regalerà grandissime emozioni tra qualche anno. VOTO 93/100

Una cantina dove l’accoglienza non è solo un buon costume ma esprime sfumature diverse fino ad arrivare al mettersi in gioco ascoltando veramente il punto di vista degli altri.

Emiliano Penco