Home Degustazioni Bauscia, un vino al maschile prodotto tutto al femminile

Bauscia, un vino al maschile prodotto tutto al femminile

0
25

L’azienda Uccellaia di proprietà della famiglia Baroni Nicoletti, è situata in Val Nure, valle del Piacentino formata dal torrente Nure incastrata tra la val Trebbia e la val d’Arda, un paesaggio più collinare che pianeggiante, contraddistinta da splendidi boschi e laghetti

Questo territorio rappresenta un piccolo comprensorio emiliano a vocazione nella produzione di vini rossi da vitigni autoctoni, quali Barbera, Malvasia di Candia, Croatina, Bonarda.

L’azienda biologica Uccellaia ,attiva dagli anni ’70, ha una conduzione gestionale prettamente familiare e tutta al femminile, oltre alle varietà locali, s’avvale  di vitigni internazionali come il Merlot e il Sauvignon.

Il primo vino assaggiato è:

BAUSCIA dell’Uccellaio 2008. Una piacevole scoperta prodotta con uve Merlot e una piccola percentuale di Croatina, sicuramente  l’assemblaggio di questi vitigni e la disponibilità di moderne tecnologie dell’azienda hanno contribuito alla perfetta riuscita di questo prodotto di buona qualità.

Vinificato con metodo naturale e leggermente barricato ha una gradazione alcolica di  13,5°.

Il colore che traspare nel bicchiere è di un rosso cupo impenetrabile.

Un naso multi olfattivo che passa dal fiore esotico alla frutta rossa matura e carnosa, alle spezie per chiudere con  nuance  vegetali di macchia mediterranea.

Morbido e avvincente conquista subito il palato con  gusto connotato da un vigoroso registro tannico. Un vino sicuramente strutturato, potente, complesso, profondo e di ottima persistenza.

ROSSO dell’Uccellaia 2006 13,5°. Da uve selezionate di Merlot e Barbera  si presenta al naso con profumi di piccoli frutti  rossi  completati da spezie dolciastre, intense e persistenti,  accompagnate sul finale da note di erbe aromatiche.

Buona la corrispondenza con il palato dove la dinamicità è data dalla freschezza e da  tondi tannini domati  da 12 mesi di barrique di rovere francese.

GUTTURNIUM dell’Uccellaia 2011 12,5°. Dopo un piccolo affinamento in acciaio le uve di Barbera e Bonarda danno come risultato un bel vino rosso rubino carico, un po’ ruspante ma , pieno di carattere sia al naso sia in bocca dove regala aromi di mirtillo, rabarbaro e chiodi di garofano.

Esprime freschezza e grande struttura.Un rosso emiliano classico, che ha come caratteristica una beva tranquilla e piacevole grazie ai tannini ben risolti.

Chicca, Giulia e Maria Adelaide hanno vinto la loro scommessa.