Chinese Blog

Iscriviti alla Newsletter

Scegli Pr-Vino per la tua consulenza nel settore VINO!

 
Tu sei qui: Home Notizie La Fondazione Lungarotti si aggiudica il premio speciale per la piccola e media impresa dei Corporate Art Awards 2017

La Fondazione Lungarotti si aggiudica il premio speciale per la piccola e media impresa dei Corporate Art Awards 2017

Il riconoscimento è stato assegnato presso la sede del Mibact a Roma
La Fondazione Lungarotti si aggiudica il premio speciale per la piccola e media impresa dei Corporate Art Awards 2017

Maria Grazia Marchetti Lungarotti

Il ministro Dario Franceschini ha annunciato i vincitori delle diverse sezioni del premio nato per identificare, valorizzare e promuovere le eccellenze del mecenatismo aziendale a livello internazionale.

Tra queste, la Fondazione Lungarotti con il “polo museale specializzato in viticoltura perché da oltre quarant’anni il Museo del Vino esalta storia e cultura del prodotto promuovendo il territorio”. Per Maria Grazia Marchetti Lungarotti, creatrice e direttore del Museo del Vino di Torgiano (Muvit): “E’ un riconoscimento importante che sottolinea l’impegno e lo sforzo della famiglia Lungarotti a sostegno della cultura e della promozione della conoscenza della civiltà mediterranea”.

 

Il Muvit: recensito dal New York Times come “il migliore in Italia” per la qualità delle sue collezioni artistiche, il Muvit (1974) rappresenta una meta irrinunciabile per conoscere e approfondire la storia e la civiltà del vino. In esposizione permanente, a Palazzo Graziani Baglioni a Torgiano, le sue raccolte archeologiche, storiche ed artistiche (oltre 3000 reperti) testimoniano gli usi e significati culturali del vino e raccontano, in un affascinante percorso la storia, l’evoluzione tecnica e l’immaginario che ruota intorno al vino nel corso di 5000 anni.

 

Maria Grazia Marchetti Lungarotti assieme al marito Giorgio, anticipando di decenni le tendenze, ha creato un sistema unico ed efficiente tra impresa vitivinicola e cultura, narrando il vino come patrimonio culturale. La sua formazione di archivista e storica dell’arte e una spiccata sensibilità per il bello le hanno consegnato gli strumenti per realizzare la Fondazione e i due musei (del vino e dell’olio). Membro per dieci anni del Consiglio Nazionale Italiano dell’International Council of Museums (ICOM), è stata insignita di vari riconoscimenti: Benemerito della Cultura e dell’arte per la sua attività a favore dei Beni Culturali (1995); Premio Bellisario per la diffusione del Made in Italy (2010) e Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica.

 

 

archiviato sotto:
Strumenti personali