Chinese Blog

Iscriviti alla Newsletter

Scegli Pr-Vino per la tua consulenza nel settore VINO!

 
Tu sei qui: Home Gastroviaggiando Ancora più bella e ricca l’edizione 2017 del “Pisa Food & Wine Festival”

Ancora più bella e ricca l’edizione 2017 del “Pisa Food & Wine Festival”

Tema principale la “Dieta Mediterranea” declinata sui prodotti locali e sulle ricette della Cucina Tradizionale Pisana
Ancora più bella e ricca l’edizione 2017 del “Pisa Food & Wine Festival”

Pisa Food & Wine Festival 2017. Valter Tamburini Inaugura. Foto di Giorgio Dracopulos

Jean Brunhes (1869 - 1930), Professore e Geografo Francese, descriveva con le seguenti parole una sacrosanta verità: “Mangiare è incorporare un Territorio”. E proprio con questa chiara e illustre “visione filosofica” che a Pisa, già da alcuni anni, si svolge il “Pisa Food & Wine Festival - Terre di Pisa”.

Pisa, antica e bella Città Toscana, è adagiata, in una zona pianeggiante, a una manciata di chilometri dalla Foce del Fiume Arno, mentre a nord si stagliano, romanticamente, i Monti Pisani.

Percy Bysshe Shelley (poeta e filosofo Inglese, 1792 - 1822) e Giacomo Leopardi (poeta, filosofo e scrittore, 1798 - 1837) sostenevano che il più bel Tramonto era quello che si poteva godere stando sul “Ponte di Mezzo” a Pisa.

Pisa è ricchissima di monumenti straordinari che la rendono una delle più belle “Città d’Arte” del Mondo. Basta ricordarne anche uno solo, per accendere la curiosità e la fantasia di ogni persona della Terra: Piazza del Duomo (detta “Piazza dei Miracoli”) che raccoglie, con la sua fantastica unicità, la Torre Pendente, il Duomo, il Battistero e il Camposanto Monumentale.

Pisa è una Città che nel Territorio della sua Provincia produce anche moltissimi prodotti enogastronomici di gran gusto e qualità, molto apprezzati da un pubblico di consumatori attenti e  particolarmente appassionati.

Nei giorni di Venerdì 20, Sabato 21 e Domenica 22 Ottobre 2017 si è svolta, nella bella e storica struttura della “Stazione Leopolda” di Pisa, la Sesta Edizione del “Pisa Food & Wine Festival”.

La “Ferrovia Leopolda” (chiamata così in onore del Granduca Leopoldo II di Toscana che l’aveva approvata) fu progettata in maniera che, con i suoi 101 Km., unisse la Città di Firenze a Livorno, attraverso Empoli, Pontedera e Pisa. L’opera (la terza su tutto il territorio Italiano dell’epoca) fu realizzata, a tratte, tra il 1841 e il 1848 con il materiale ferroviario proveniente dall’Inghilterra.

Ovviamente i centri principali, lungo la suddetta Ferrovia, necessitavano della Stazione, nacquero cosi quelle strutture specifiche che a tutt’oggi si chiamano “Stazione Leopolda”.

La “Stazione Leopolda” di Pisa, edificata nel 1844, su progetto dell’Architetto e Ingegnere Fiorentino Giuseppe Martelli (1792 -1876), comprende un’area di 6.300 mq. con alcuni edifici di varie dimensioni e una costruzione composta da due lunghe (66 m.) navate accoppiate, separate da un’arcata, per un totale di circa 1400 mq. coperti.

La Stazione Leopolda di Pisa cessò la sua attività per i passeggeri nel 1871 (dopo la costruzione della nuova Stazione Centrale), continuando ad essere uno scalo merci sino al 1929. Successivamente e fino al 1993 l’area è stata adibita a mercato ortofrutticolo.

Nel 1996 il Comune di Pisa ha avviato le opere di recupero della struttura (di grande pregio storico/architettonico), rendendola agibile a partire dal 2002.

Oggi la “Stazione Leopolda” di Pisa, ubicata in un angolo di Piazza Francesco Domenico Guerrazzi, è un centro culturale poliedrico gestito dall’Associazione “Casa della Città Leopolda” (a cui aderiscono moltissime Associazioni) che armonizza le diverse esigenze e favorisce il lavoro delle stesse, oltreché delle Istituzioni e dei cittadini. Inoltre la Stazione è Sede, durante tutto l’anno, di molti eventi e manifestazioni.

Il “Pisa Food & Wine Festival 2017 - Terre di Pisa” è stato organizzato con il patrocinio della Regione Toscana, del Comune di Pisa, della Camera di Commercio di Pisa e dell’Università di Pisa. Hanno collaborato alla sua realizzazione anche molte Associazioni di Categoria Pisane, l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione (I.P.S.A.R.) “Giacomo Matteotti” di Pisa e, novità di questa Edizione, la Scuola Tessieri e la Federazione Italiana Barman.

La “Scuola Tessieri - Atelier delle Arti Culinarie” è un’agenzia formativa accreditata dalla Regione Toscana che, oltre a plasmare i cuochi di domani, organizza moltissimi e interessanti corsi/laboratori sia professionali che amatoriali e molto altro.

Proprio la Scuola Tessieri, tra le altre cose, ha organizzato e condotto gli spazi “gourmet” di questa Edizione portando anche 5 straordinari Chef “Stellati” che, con diversi appuntamenti, hanno fatto degustare ai presenti, con grandissimo successo, le loro deliziose preparazioni: Luca Landi, del Ristorante “Lunasia” di Viareggio (LU), Giuseppe Mancino, del Ristorante “Piccolo Principe” di Viareggio, Cristoforo Trapani, del Ristorante “La Magnolia” di Forte dei Marmi (LU), Cristiano Tomei, del Ristorante “L’Imbuto” di Lucca, Luciano Zazzeri del Ristorante “La Pineta” di Marina di Bibbona (LI).

La “Federazione Italiana Barman”, presente con una nutrita Delegazione guidata dal Presidente Roberto Giannelli, ha organizzato, tra l’altro, il Contest “Bevi Sano a Km. 0”, in cui 4 professionisti, della Federazione stessa, hanno preparato degli aperitivi utilizzando i prodotti dei Liquorifici Pisani. Vincitrice è risultata, con il cocktail “Apple of Granada”, la brava Serena Mantelassi, barman del Cocktail Bar & Restaurant “Mani’omio” di Pisa.

Anche quest’anno come Tema principale (filo conduttore) la “Dieta Mediterranea”, declinata sui prodotti Locali e sulle ricette della Cucina Tradizionale Pisana.

La “Dieta Mediterranea”, dal Novembre 2010, è stata dichiarata, dall’U.N.E.S.C.O., “Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità”.

Il Festival è stato, come sempre, un interessantissimo viaggio che ha portato a conoscere, i sapori più sinceri del Territorio, dai Monti Pisani alla Val di Cecina, dalla Valdera al Litorale Pisano, attraverso degustazioni di pasta, salumi, formaggi, tartufi, salse, zafferano, dolci, biscotti, olio, vini, birre, liquori e moltissimo altro ancora.

Molto importante lo spazio dedicato all’Olio di qualità che ha visto “nascere” un particolare e simpatico “Oil Bar” gestito dall’Associazione Assaggiatori e Cultori Olio Extra Vergine d’Oliva (ASCOE).

La “qualità a Km. 0”, è stata ben rappresentata da 63 selezionatissimi Produttori Pisani, alcuni dei quali facenti parte del “Consorzio Toscana Sapori” (aderente alla C.N.A. Pisa, “Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa”), che oltre a valorizzare il Territorio, difende ogni specifica peculiarità delle Aziende iscritte, sottolineandone la loro estrazione Pisana e Toscana.

Pisa Food & Wine Festival 2017 - Terre di Pisa” è stato inaugurato, Venerdì 20 Ottobre alle ore 17:00, con il taglio del nastro da parte del Presidente della Camera di Commercio di Pisa Valter Tamburini attorniato da personalità politiche e rappresentanti degli Enti e delle Associazioni partecipanti.

La Manifestazione comprendeva diverse Aree dove si svolgevano attività specifiche (accoglienza, espositori, esperti, enti e sponsor, ludoteca bambini).

Le Aree erano cosi definite:

- “Area Accoglienza”, dove si svolgeva tutta l’assistenza al pubblico e la distribuzione dei bicchieri personalizzati;

- “Area Espositori”, lungo le due navate, dove ha avuto luogo la mostra mercato permanente con i Produttori del Territorio e dove si svolgevano le degustazioni dei prodotti tipici;

- “Area Dibattiti”, dove gli esperti si confrontavano con il pubblico presente;

- “Area Cooking Show/Laboratori”, dove si degustavano i pranzi e le cene dell’Evento, che avevano sempre un tema specifico diverso, in abbinamento con i Vini Pisani;

- “Area Laboratori di Degustazioni”, al primo piano della Stazione Leopolda, gruppi formati al massimo da 30 persone, hanno svolto varie degustazioni sotto la guida di esperti;

- “Area Esperti”, Università di Pisa;

- “Area Enti e Sponsor”, Istituto Alberghiero, Camera di Commercio e altri;

- “Area Bambini Ludoteca”, per la gioia e il divertimento dei più piccoli e con specifici momenti d’informazione per la sana alimentazione dei bambini.

Per tutta la Manifestazione il servizio Vini è stato puntualmente e professionalmente svolto dai bravi Sommelier della F.I.S.A.R. Delegazione Storica di Pisa e dell’A.I.S. Toscana.

Tutti gli altri servizi, compresa l’accoglienza, sono stati effettuati dai preparati studenti dall’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione “Giacomo Matteotti”.

La Sesta Edizione del “Pisa Food & Wine Festival 2017 - Terre di Pisa”, svoltasi nella super accogliente struttura della Stazione Leopolda di Pisa, è stata ancora più bella e ricca di sempre e ha avuto un grandissimo successo, sia per l’alta qualità degli eventi e degli espositori, sia per la grande affluenza di pubblico (alcune migliaia di persone) che hanno potuto degustare, divertendosi, tantissime delizie del Territorio Pisano.

Giorgio Dracopulos

http://pisafoodwinefestival.it/2017/

 

Nelle foto, dall'alto:

Cristoforo Trapani, Dracopulos e Roberto Giannelli
La Delegazione FIB
Serena Mantelassi prepara Apple of Granada, il Cocktail vincitore
Una vista interna
archiviato sotto:
Strumenti personali